Principio d’incendio su una barca, soccorsa dalla Guardia Costiera

LA SPEZIA – Una unità da diporto ha rischiato di andare in fiamme nel primo pomeriggio all’interno del porto della Spezia. A bordo un diportista di Marina di Carrara di rientro da una battuta di pesca.

Il personale del battello GCA 69, impegnato nei controlli nell’ambito dell’operazione mare sicuro aveva poco prima sottoposto a controllo il diportista, al quale era stato rilasciato il bollino blu. Una volta terminato il controllo il battello dei guardacoste spezzini si allontanava per proseguire la missione.

Improvvisamente a bordo del natante si sviluppava un principio di incendio che interessava l’apparato motore. Il diportista richiedeva quindi l’intervento del personale della Guardia Costiera, il quale ancora in zona dirigeva a tutta velocità per prestare assistenza.

L’intervento dell’equipaggio resosi necessario per salvaguardare la vita del diportista e per evitare più gravi conseguenze, all’unità ed anche all’ambiente marino, in caso di affondamento, consentiva di spegnere le fiamme in brevissimo tempo, rendendo non necessario l’intervento di altri mezzi. Per fortuna solo un grosso spavento per il diportista.

Con l’occasione, si ricorda che per le emergenze in mare è sempre attivo il numero blu per le emergenze in mare 1530 ed il numero unico per le emergenze 112.

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti