Polizia di Stato, controllate 431 persone

LA SPEZIA – Nel primo fine settimana di settembre sono proseguiti i controlli del territorio della Questura spezzina, unitamente al rinforzo del Reparto Prevenzione Crimine Piemonte, per elevare il dispositivo anticrimine e proseguire nell’attività di prevenzione anticovid.

Nell’ambito dei servizi di vigilanza, i controlli sono stati focalizzati nel centro storico, dalle piazze centrali al quartiere Umbertino fino a Fossitermi, passando per la stazione centrale, mentre altre pattuglie, comprese quelle della polizia di frontiera, hanno monitorato i Giardini Pubblici, passeggiata Morin, molo Italia e porto Mirabello.

Nelle serate di venerdì e sabato è stato effettuato il consueto servizio interforze finalizzato al controllo della movida nel centro città, a cui hanno preso parte anche equipaggi dell’Arma Carabinieri e della Guardia di Finanza, nonché della Polizia Municipale per i controlli di competenza ai pubblici esercizi. Nella tarda serata di venerdì, assicurato il presidio di piazza Sant Agostino dove, intorno alla mezzanotte, era stato segnalato disturbo per il forte chiacchiericcio dei giovani in strada, svolto invece un intervento in un locale in via del Prione per musica alta verso le ore 2.00, per cui sono in corso gli approfondimenti amministrativi del caso.

Mentre sabato sera, operati alcuni interventi, verso le ore 20.30, per musica ad alto volume in strada in piazza Brin, nei confronti di gruppi familiari e giovani dimostratisi subito collaborativi. Alle ore 23.00 successive il Funzionario responsabile del servizio, terminato un prolungato controllo in via Galilei/Gioberti, si portava nella vicina piazza Sant Agostino per soccorrere una minorenne – che si accompagnava con un gruppo di amici – colta da malore, per cui veniva immediatamente attivata la CRI presente in piazza del Bastione. Dopo il primo soccorso sul posto, la ragazza veniva affidata al genitore immediatamente richiesto e giunto sul posto.

Risale alla mattina di venerdì 3 settembre u.s., l’intervento della volante della Questura nei giardini di via Chiodo, dove veniva controllato un 20enne spezzino che consegnava spontaneamente agli operatori di polizia un involucro di carta contenente poco più di 3 grammi di sostanza stupefacente del tipo ketamina per uso personale. Dopo aver proceduto al sequestro della sostanza stupefacente, il giovane veniva segnalato alla locale Prefettura ai sensi dell’artr.75 Dpr 309/90 quale assuntore per i successivi provvedimenti amministrativi del caso.

I pattugliamenti delle Volanti e del RPC Piemonte iniziati nella mattina di sabato sono proseguiti anche nel corso della notte tra sabato e domenica fino alle prime ore del mattino. Intorno alle 04.30 gli agenti intervenivano in piazza Beverini ove erano presenti due gruppi di giovani che stavano discutendo animatamente tra di loro; gli stessi sono stati riportati alla calma, compiutamente identificati e controllati dal personale operante.

Nell’ambito dei servizi rinforzati da fine agosto con il Reparto Prevenzione Crimine Piemonte, sono state controllate complessivamente: n. 431 persone, di cui 29 con precedenti penali o di polizia, 123 cittadini stranieri e n. 20 veicoli. Sono stati, inoltre, controllati una decina di pubblici esercizi, ed elevate 9 sanzioni per violazione normativa covid.

Social

137FansMi piace
0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Pubblicità

Articoli più visti