Vendemmia a Levante e Ponente

LA SPEZIA – Settembre come consuetudine  tempo di vendemmia in tutto il territorio spezzino. Per quanto riguarda la zona a ponente e precisamente delle Cinque Terre il presidente della Cooperativa Agricoltura Cinque Terre di Groppo, Matteo Bonanini,  prevede ancora qualche settimana di attesa a causa della poca acqua di agosto anche se rimane l’incubo degli ungulati e del meteo bizzarro che potrebbero produrre ulteriori danni. Posticipare alla metà di settembre permetterebbe all’uva una ulteriore maturazione – riferisce il presidente – anche se ormai è consuetudine anticipare a metà mese rispetto ai decenni scorsi dove si iniziava ad ottobre per avere un vino di gradazione alcolica maggiore. I soci della cooperativa sopra Manarola sono 187 e i bei grappoli fanno sperare di superare il raccolto dello scorso anno  arrivato a 1000 ettolitri di vino bianco e a circa 3700 litri del famoso schiacchetrà.

Dall’altro lato, quello di levante, della nostra provincia e precisamente ai colli di Luni la vendemmia è ormai alle porte come riferisce Diego Bosoni di Cà Lunae – se i nostri enologi non modificano causa meteo i programmi si dovrebbe partire questa settimana con un’area interessata da vigneti per 50 ettari di cui ben 12 riservati al biologico-. Molte sono le piccole realtà inglobate nella Cantina Bosoni come i 15 ettari di affitti agricoli e 20 costituiti da oltre 100 conferitori. Un piccolo esercito di oltre 60 persone tra dipendenti e temporanei provvederà al raccolto che viste le scorse annate dovrebbe concretizzarsi in 450 mila bottiglie tra cui il famoso vermentino che grazie al microclima e alle caratteristiche geologiche uniche del territorio lo hanno reso famoso ben oltre i confini nazionali.

Nella foto Diego e Paolo Bosoni

Social

137FansMi piace
0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Pubblicità

Articoli più visti