Canottaggio Speciale alla 6^ Regata del Remo e 1° Trofeo Patrizia Brandolin

TRIESTE – Si sono vissuti tre giorni di Canottaggio, divertimento ed inclusione nel ricordo di Patrizia Brandolin, un fine settimana indimenticabile quello appena trascorso che a visto in Friuli Venezia Giulia tra Trieste e San Giorgio di Nogaro la 6 Regata del Remo è stato anche il 1 Trofeo Patrizia Brandolin, prima Atleta Speciale della Canottieri Triestina Adria 1877 organizzatrice dell’Evento con la fondamentale collaborazione del Comitato Regionale Canottaggio FVG e la Società Canoa San Giorgio. La Manifestazione remiera iniziava il venerdì pomeriggio nei locali della Canottieri Adria con il ricordo di Patrizia da parte del Presidente Claudio Pregara alla presenza delle Società Special Olympics che hanno aderito, Canottieri San Miniato (PI), Canottieri Tevereremo (RM), Canottieri Esperia Torino, Canottieri Armida Torino e Canottieri Velocior 1883 La Spezia e la presenza del Consigliere Nazionale Massimiliano D’Ambrosi che ha curato l’aspetto tecnico, tra gli ospiti presente anche il Coordinatore Nazionale Tecnico Canottaggio Special Olympics Paolo Ramoni, il Coordinatore Nazionale Acquaviva Canottaggio UISP Pino Cocco, molta la commozione in sala e molti applausi. A seguire una cena di saluto a tutti gli ospiti. E la consegna delle Targhe ricordo alle Società partecipanti.

Il sabato mattina sulla terrazza dell’Adria, dopo la Sfilata dei Teams ed il giuramento dell’Atleta Special Olympics si le prove di indoor rowing individuali che di staffetta, la Canottieri Velocior nelle finali dopo le prove preliminari, ha fatto incetta di Medaglie e molte del metallo più prezioso: Medaglia d’Oro per Leonardo Lancia e Francesco Nieri, Medaglia di Argento per Andrea Ciancio e Giovanni Zanetti, medaglia di Bronzo per Luca Tedeschi e ottimi quarti per Elisa Mastrini e Michale Marangone.

Nelle staffette quattro per un minuto molto combattute la Canottieri Velocior presentava ben tre staffette; con Leonardo Lancia, Luca Tedeschi, Gigi Pich e Ivano Marangone conquistava la medaglia d’Oro, una medaglia d’Argento con Giovanni Zanetti, Andrea Ciancio, Francesco Nieri e Gigi Pich ed infine un buon piazzamento con la staffetta formata da Elisa Mastrini, Michael Marangone, Mariella Andreoni e Pino Cocco.

Non è mancato il momento di svago, nel pomeriggio gli Atleti con dirigenti e famigliari hanno visitato la bellissima Città di Trieste e poi trasferimento in serata alla Società Canoa San Giorgio a Nogaro.

Domenica 5 all’interno del Programma gare regionali di Canottaggio del Comitato Friuli Venezia Giulia alla presenza del Direttore Provinciale di Trieste Noela Vanone in una cornice Speciale in una location bellissima con una giornata di sole, ma infastidita da un vento costante, si sono svolte le gare di Canottaggio sul fiume Corno su imbarcazioni GIG a 4 con timoniere con equipaggi unificati sulla distanza di 500 metri. Nelle finali dirette la Canorrieri Velocior conquistava una Medaglia d’Argento con armo formato da Leonardo Lancia, Luca Tedeschi, Pino Cocco, Gigi Pich ed a condurre l’imbarcazione Breda Nardin e nell’altra finale ottimo piazzamento per Giovanni Zanetti, Andrea Ciancio, Gigi Pich, Francesco Nieri e Pino Cocco al timone.

Come sempre è stata una emozione partecipare ed onorare la memoria di Patrizia e rispondere al caloroso invito che ogni anno ci arriva dagli Amici della Canottieri Adria. – questo il commento dei dirigenti del Sodalizio Spezzino presieduto da Domenico Rollo. – I nostri Atleti hanno dimostrato tutto il loro valore nelle prove di Indoor Rowing anticipando le sedute di allenamento già da fine agosto, purtroppo ci mancano gli allenamenti in mare era da fine maggio che i nostri Atleti non scendevano in acqua e questo durante le gare si è visto non tanto per i risultati sportivi, ma per le difficoltà a trovare il gesto tecnico e l’intesa in barca. – e concludono.- Ringraziamo di cuore la Canottieri Adria, la Società Canoa San Giorgio e tutto lo Staff organizzativo per le emozioni, il divertimento e la calorosa accoglienza che ci hanno regalato nel ricordo di Patrizia Brandolin.

Social

137FansMi piace
0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Pubblicità

Articoli più visti