XXI edizione per “Musica e Suoni”, Sarzana diventa cantiere creativo

Il festival, ispirato al romanzo “Oceano mare” di Baricco, si terrà sabato 11 e domenica 12 settembre e coinvolgerà ben 32 artisti per complessive 60 esibizioni.

Cristina Ponzanelli: “Proseguiamo con la cultura come chiave per la ripartenza”.

SARZANA – Con il patrocinio e il contributo del Comune di Sarzana, l’Associazione Amici della Musica – Accademia Musicale “A. Bianchi” organizza sabato 11 e domenica 12 settembre il “XXI FESTIVAL MUSICA E SUONI”.

Per la prima volta, dopo vent’anni, il festival si ispira a un romanzo, Oceano Mare di Alessandro Baricco e celebra la creatività in ogni sua forma: dalle arti musicali, figurative, performative alle installazioni site-specific, tutte opere prime realizzate a ispirazione del romanzo che trasformeranno Sarzana in un cantiere creativo.

“Al termine di un’estate molto importante per numeri e presenze – ha dichiarato il sindaco Cristina Ponzanelli – continuiamo a guardare alla cultura come chiave per la ripartenza cittadina, con il continuo sforzo di aumentare quantità e soprattutto qualità delle proposte. Il Festival Musica e Suoni è un orgoglio della città e quest’anno si arricchisce ancora di più, in un’edizione che ridorderemo”.

Oceano Mare, romanzo fra i più noti dello scrittore torinese sarà dunque al centro dell’edizione 2021 del festival e fonte di ispirazione di tutte le opere e performance degli artisti coinvolti, che entreranno a far parte di un unico progetto in maniera corale.

Un vero e proprio tributo a un testo apprezzato e molto noto del panorama letterario italiano, particolarmente evocativo e suggestivo, da stimolare nuovi processi creativi. Per questo i protagonisti della XXI edizione saranno artisti di diversa natura, sia giovani che professionisti, tutti del territorio, chiamati a realizzare opere prime, che potranno essere ammirate e ascoltate nella due giorni del festival.

In tutto saranno ben 32 gli artisti coinvolti di cui 6 artisti figurativi, 2 artisti di installazioni site-specific, 25 artisti performativi e musicali, che realizzeranno ben 18 opere prime e si esibiranno in 34 diversi appuntamenti oltre all’incontro divulgativo e conoscitivo di presentazione delle loro opere, per 60 esibizioni complessive.

Di particolare rilievo, sarà l’appuntamento della domenica mattina alle ore 11.30 nell’atrio di Palazzo Roderio, tenuto dalla giornalista Maria Cristina Sabatini, in cui tutti gli artisti saranno chiamati a raccontare il processo creativo che, a partire dal romanzo, li ha condotti alla realizzazione della loro opera.

In un tragitto circoscritto nel centro storico che va da piazza Matteotti, a via dei Fondachi, via Mazzini, piazza Calandrini e via Cattani, alcuni degli atri dei più prestigiosi palazzi storici del centro cittadino, ospiteranno le opere e le performance degli artisti, lungo un percorso a sua volta allestito e ispirato al romanzo di Baricco.

I luoghi del festival saranno quindi gli atri di Palazzo Roderio, Palazzo Parentucelli, Palazzo Remedi, Palazzo Magni Griffi, Palazzo Civico 66 di Via Mazzini, Palazzo Picedi Benettini, Palazzo Civico 67 di Via Mazzini, Palazzo Civico 24 di Via Cattani: qui lo spettatore sarà immerso in una vera e propria scenografia che richiamerà “Oceano Mare” in un intreccio di performance, percorsi, installazioni, che lo proietterà in un’atmosfera altra, poetica e immersiva.

Il festival, che come detto vede il patrocinio e il contributo dell’Amministrazione comunale di Sarzana ha come sostenitori importanti realtà del territorio, quali Coop Liguria, BVLG Banca Versilia Lunigiana e Garfagnana, Centro fisioterapico Ti Riabilita, Conad City di Via Terzi Sarzana, Nat55 Performance.

Questo, l’elenco degli artisti partecipanti:

Nicole Amodio, Lorenzo Borrini, Giovanni Campi, Lucia Giromella, Simona Lombardi, Sara Pierotti, Eva Strozzi, Emiliano Bagnato, David Campanini, Orianna Fregosi, Nicolò Puppo, Giovanni Berretta, Cecilia Colombani, Toni Garbini, Jonathan Lazzini, Rita Maggiani, Mariella Melani, Marco Merino, Riccardo Muzio, Stefania Nardi, Erman Pasqualetti, Jacopo Perlini, Nicola Pinelli, Cristina Alioto, Mauro Avanzini, Luca Bianchi, Felicita Brusoni, Gianluca Cremona, Tiziana Fosella, KouKou Ge, Damiano Mainenti, Mariella Melani, Anna Menchinelli, Michela Puca, Jacopo Simoncini, Nicolò Zappavigna.

Si prevedono ingressi contingentati negli spazi al chiuso con personale addetto all’accoglienza. Tutte le performance sono a ingresso libero con prenotazione obbligatoria, in base alla normativa in corso contattando al numero 328.8227643 oppure tramite mail all’indirizzo: info@accademiabianchi.it

Per tutta la durata del festival è previsto un punto informazioni presso l’atrio di Palazzo Roderio.

Ideazione e Direzione artistica di Stefania Nardi; progettazione e comunicazione Eva Strozzi accoglienza ospiti Amanda Campanella, logo del Festival Lucia Giromella; Partner tecnici: Associazione Gli Scarti, Crea3ve, Giorgio Innocenti.

Social

137FansMi piace
0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Pubblicità

Articoli più visti