Chiuse indagini per rapina, arrestato l’autore alla Spezia

LA SPEZIA – A conclusione di un’approfondita indagine avviata dalla Squadra Mobile della Questura della Spezia, a seguito di una rapina impropria consumata il 12 agosto scorso presso un Centro Commerciale in Viale Amendola, è stato tratto in arresto l’autore del reato, identificato per un 36enne tunisino, già gravato da precedenti di polizia.

La sera del 12 agosto l’uomo, poco prima della chiusura del supermercato, si impossessava di merce per il valore di oltre 150 euro, occultandola all’interno di uno zaino e oltrepassando le casse senza pagare.

Inseguito da una guardia giurata, che gli intimava di fermarsi, l’uomo reagiva in modo aggressivo, colpendola con calci e pugni, riuscendo così a guadagnare la fuga.

Gli uomini della Squadra Mobile diretti dal dr. Lorenzo MULAS, a seguito di una mirata attività di indagine coordinata dal Sostituto Procuratore della Repubblica dr.ssa Elisa LORIS, raccoglievano pregnanti elementi probatori che hanno consentito al Giudice per le indagini preliminari dottor Mario DE BELLIS di emettere, nei confronti dell’indagato, la misura della custodia cautelare in carcere.

All’alba di oggi, a seguito di una puntuale attività di ricerca sul territorio, lo straniero veniva rintracciato, accompagnato in Questura e ristretto presso Villa Andreino.

Lo stesso soggetto si era reso responsabile anche di una serie di furti su auto in sosta, commessi nel periodo estivo all’interno del Parcheggio sotterraneo della Stazione ferroviaria La Spezia centrale, per i quali è già stato segnalato all’autorità giudiziaria e per cui è avviato altro procedimento penale.

La posizione dell’arrestato, al termine del periodo di custodia cautelare, sarà definita dall’Ufficio Immigrazione della Questura della Spezia con conseguente espulsione dal TN.

Social

137FansMi piace
0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Pubblicità

Articoli più visti