Degrado urbano e irregolarità stradali. Nuova multa di € 3333,3

LA SPEZIA – Prosegue l’incisiva azione di controllo della Polizia Locale mirata al contrasto del degrado urbano, così come resta costante  l’impegno sul fronte della repressione di gravi irregolarità alle norme stradali, che pregiudicano la sicurezza della circolazione.

Nella mattinata di ieri una pattuglia di agenti, impegnati nel servizio di vigilanza nei parchi cittadini, individuava un uomo che stava urinando nei Giardini Pubblici in adiacenza alla centralissima Via Chiodo. A suo carico pertanto è stata applicata la sanzione di 3333,3 euro prevista dall’art. 726 del codice penale. Il soggetto però, nel maldestro tentativo di sfuggire alla sanzione, andava ad aggravare ulteriormente la propria posizione, infatti forniva agli agenti delle indicazioni sulla propria identità personale che, da successivi accertamenti avviati tramite la Centrale Operativa risultavano false. Accertata quindi la discordanza con i dati forniti ai pubblici ufficiali,  l’uomo veniva denunciato all’Autorità Giudiziaria anche per il reato conseguente.

Sempre nella stessa mattinata, un’altra pattuglia della Polizia Locale impegnata sul versante dei controlli stradali, fermava un’autovettura che circolava facendo uso di “targa prova”, una speciale targa riservata agli operatori professionali nel campo del commercio e riparazione veicoli, che prevede deroghe agli obblighi generali di assicurazione obbligatoria e revisione periodica, per agevolare la circolazione tecnica di prova di efficienza e dimostrativa dei veicoli ai possibili clienti.

Dagli accertamenti emergeva che l’autorizzazione che era alla base della targa prova era scaduta di validità e, di fatto, il veicolo circolava privo di qualsiasi copertura assicurativa obbligatoria e senza essere stato sottoposto alla prescritta revisione periodica per certificarne la sicurezza ed efficienza dei dispositivi. Pesanti le conseguenze degli illeciti accertati: al trasgressore sono state contestate sanzioni per oltre duemila euro per circolazione irregolare con targa prova scaduta e quindi mancata copertura assicurativa e mancata revisione del mezzo; l’autovettura è stata immediatamente sequestrata, la relativa carta di circolazione sospesa con conseguente ulteriore fermo amministrativo del veicolo.

Social

137FansMi piace
0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Pubblicità

Articoli più visti