Prefettura. Esordio in casa dello Spezia Calcio e ripresa attività scolastica

Riunito il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza pubblica.

LA SPEZIA – Nella mattinata odierna, in vista della ripresa del campionato di calcio di Serie A che vedrà la presenza dei tifosi sugli spalti dello stadio “Alberto Picco”, si è riunito il Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto Maria Luisa Inversini.

All’incontro erano presenti il Sindaco della Spezia, Pierluigi Peracchini, il Questore, Silvia Burdese, il Comandante Provinciale F.F. dell’Arma dei Carabinieri, Andrea Fabi, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, Benedetto La Bianca, il Comandante della Polizia Locale della Spezia, Francesco Bertoneri ed il Direttore Organizzativo dello Spezia Calcio, Pierfrancesco Visci.

In tale sede è stata decisa una serie di misure per garantire che l’evento si svolga nella massima sicurezza, anche per quanto riguarda il rispetto delle regole di contenimento della diffusione del COVID-19 e del controllo del green pass.

La ripresa delle partite al Picco alla presenza del pubblico ha un alto valore simbolico perché segna un passo importante verso il ritorno alla normalità” – ha affermato il Prefetto – “So che è un momento che la città attende con trepidazione, ma chiedo maturità e consapevolezza affinché si rispettino tutte le regole, tifando in modo responsabile”.

La seconda parte della riunione, cui hanno partecipato da remoto anche il Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale Roberto Peccenini ed il Rappresentante di ATC Esercizio spa Massimo Drovandi, è stata dedicata alla ripresa dell’anno scolastico, concordando un modulo organizzativo che per i primi giorni prevede la presenza di una forza di polizia davanti a ciascun istituto scolastico negli orari di ingresso e di uscita degli studenti, per garantire il flusso ed il deflusso in massima sicurezza. Allo stato, peraltro, non si hanno notizie di particolari turbative all’ordine pubblico dovute a contestazioni legate all’introduzione obbligatoria del green pass.

ATC sta preparando un piano per potenziare i controlli sui mezzi e alle fermate, con particolare attenzione alle fermate in prossimità del Parentucelli, del Cappellini-Sauro e della Due Giugno, ritenute più critiche.

Per quanto attiene ai trasporti, Ufficio Scolastico Provinciale ha attivato una rilevazione puntuale dei fabbisogni del Trasporto Pubblico Locale affinché, entro il prossimo 3 ottobre, possa essere varato un piano dei trasporti definitivo che consenta di contemperare le esigenze del trasporto pubblico locale con quelle provenienti dal mondo della scuola. ATC promuoverà quindi una campagna di comunicazione per divulgare l’orario provvisorio dei servizi di trasporto.

Il Prefetto si riserverà poi di sensibilizzare tutti i Sindaci affinché anche alle fermate periferiche venga assicurata la vigilanza in funzione anti-assembramento.

Social

137FansMi piace
0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Pubblicità

Articoli più visti