Chiuso market etnico, maggiorenne passa “shottini” a minorenni, rissa in Vico delle Mura

Corpo Polizia Locale, l’attività del sabato sera. 

LA SPEZIA – Nella serata di ieri sono proseguiti i consueti servizi, disposti dal Comando e rafforzati nei weekend, di controllo del rispetto delle ordinanze sindacali e delle norme dei regolamenti comunali  vigenti alla Spezia, volti soprattutto ad assicurare il contemperamento della movida cittadina con le legittime esigenze dei residenti, nonché il rispetto della normativa anticovid nei locali e pubblici esercizi cittadini.

Nel quartiere Umbertino, e precisamente nella zona nord di Corso Cavour, è stato effettuato un accesso ispettivo presso un esercizio di vicinato. All’interno sono stati sorpresi, oltre alla titolare, 4 clienti stranieri, tutti privi di mascherine, pertanto si è  proceduto a sanzionare ciascuno di essi, come  previsto dal decreto legge 19/2020, per un importo di 400 euro. Inoltre è stata applicata nei confronti della titolare del market etnico, la sanzione accessoria, prevista dalla normativa anticovid vigente, della chiusura per 5 giorni dell’attività.

In virtù di alcune segnalazioni giunte al Comando nei giorni scorsi, riguardanti episodi di abuso di alcolici nella zona di piazza Cesare Battisti, successivamente gli agenti si sono concentrati a monitorare tale area. È stato così che è stato sorpreso e sanzionato per la violazione dell’ordinanza sindacale che vieta la cessione di alcolici a minorenni, un 22enne che aveva appena acquistato 10 “shottini”, per poi cederli a 10 amici minorenni, tutti italiani, che aspettavano fuori da un locale di Vico delle Mura. In questo caso gli agenti hanno anche provveduto ad avvisare i genitori dei minori, auspicando che sia utile per il futuro affinché esercitino un maggior controllo sui propri figli.

Nell’area di via Gioberti e Piazza del Bastione, poco dopo l’una di notte, sono stati rilevati due ulteriori episodi che hanno richiesto un immediato intervento sanzionatorio. È stato infatti sorpreso e multato un giovane straniero che, in aperta violazione dell’ordinanza n° 85/2019, sparava musica techno a tutto volume da una cassa bluetooth.

Sempre in tale zona, è stato sanzionato e chiuso nuovamente per 5 giorni, ai sensi dell’ordinanza sindacale n°86 del 2021, un bar che aveva venduto all’una e mezza sostanze alcoliche da asporto contenute in bottiglie di vetro.

Per concludere la serata, le pattuglie della Polizia Locale sono intervenute nuovamente in Vico delle Mura, poiché alcuni cittadini avevano chiamato la Centrale Operativa di viale Amendola, per segnalare una lite passata a vie di fatto tra alcuni avventori ed il gestore di un locale. Sono in corso gli accertamenti necessari a chiarire la vicenda e non si esclude che possano portare ad ulteriori sviluppi, anche dal punto di vista amministrativo.

Social

137FansMi piace
0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Pubblicità

Articoli più visti