Approvato il progetto del secondo lotto dell’ex campo da bocce di Pozzuolo

Prossimo step l’iter di gara per affidare i lavori. Grazie all’intervento l’area diventerà un luogo di aggregazione.

LERICI – Approvato, nell’ultima seduta di giunta comunale, il progetto relativo al secondo lotto dell’intervento di riqualificazione dell’area ex campo da bocce di Pozzuolo.

Si procederà pertanto ora all’avvio dell’iter di gara per l’affidamento dei lavori.

Il nuovo intervento segue quello concluso nel corso della scorsa estate, che ha visto la realizzazione di muri di contenimento del terrapieno esistente, al fine di ricavare spazio e formare aree verdi poste su diversi livelli oltre a una ampia piazzola per la fermata del bus.

L’area è stata dotata di un nuovo impianto di illuminazione pubblica, rispondente alla normativa vigente in tema di risparmio energetico, ed è stato realizzato un sistema di raccolta e smaltimento delle acque piovane collegate alle condotte esistenti.

Con il completamento del secondo lotto, la zona dell’attuale campo da bocce diventerà un luogo di aggregazione munito di parco giochi per bambini, una fontana e uno spazio con tavoli e sedute, in parte coperto e ombreggiato. L’area sarà dotata di gradoni, attrezzature ludico-sportive e un tavolo da ping- pong. Sarà inoltre installata una stazione di ricarica fotovoltaica per dispositivi elettronici, e-bike e monopattini elettrici.

“Il progetto complessivo, presentato in assemblea dei cittadini, è volto a donare decoro alla zona centrale dell’abitato, fino a oggi costituita da terreno incolto con dislivelli naturali e panchine dislocate in maniera poco funzionale – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici, Marco Russo -. Grazie a questo importante intervento potremo recuperare l’area, fondamentale per la socialità dei cittadini, che un tempo era utilizzata per il gioco delle bocce. In accordo con gli abitanti si è optato per un intervento di recupero della zona pianificato in due lotti funzionali. Un successivo progetto, che verrà condiviso con la cittadinanza, riguarderà il recupero dell’area della “baracca”.

L’importo dell’intervento è di circa 170 mila euro.

Social

137FansMi piace
0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Pubblicità

Articoli più visti