Il Golfo Dei Poeti si apre ai croceristi in scalo a Livorno

Avvenuto venerdì il primo scalo, con successo.

LERICI – A due passi da Piazza Garibaldi gli ormai inconfondibili tender neri con la tappezzeria rossa di HopHop Boat, brand noto per offrire sin dal 2018 esperienze in barca nel Golfo dei Poeti e nelle Cinque Terre all’insegna del divertimento e del rispetto del mare e del territorio, hanno accolto i primi 60 ospiti sbarcati dalla Norwegian EPIC, nave da crociera della omonima compagnia americana. Nulla di strano, sin qui.

Se non fosse che la EPIC era ormeggiata, come farà ogni venerdì, a Livorno e non nelle vicine banchine del cruise terminal di Spezia.

Il Golfo dei Poeti si apre così ad una nuova tipologia di croceristi che altrimenti non arriverebbero sul nostro territorio, tutti provenienti dall’estero e fortemente inclini all’acquisto di prodotti e servizi in loco, interessati ad una scoperta di qualità del Golfo di Spezia e delle unicità che lo caratterizzano.

Se si pensa che gli studi di settore indicano che circa due terzi dei croceristi dichiara di voler tornare per periodi più lunghi nelle destinazioni scoperte durante la crociera, l’impatto positivo di questa novità è ancor più evidente.

Il risultato è stato possibile grazie ad un lavoro di squadra tra operatori privati inclini ad innovare, come HopHop Boat e Trumpy Tours (colosso dei servizi e delle escursioni a terra per croceristi con sede a Genova e uffici nei principali porti italiani), già partner in diverse iniziative, e le Amministrazioni comunali di Lerici e Portovenere che hanno colto l’opportunità nell’interesse del territorio e delle comunità locali.

I croceristi, soprattutto se di compagnie di fascia alta e medio-alta come Norwegian, infatti, hanno necessità di servizi e strutture adeguate ad accoglierli, garantendogli un’esperienza abbastanza qualitativa da far sì che quella destinazione resti per loro memorabile, così che possano scegliere di visitarla nuovamente in futuro.

È per questo che l’Amministrazione di Lerici ha accolto la proposta congiunta di HopHop e Trumpy di collocare un desk mobile in prossimità dell’imbarco di Piazza Garibaldi che, tra l’altro, offre a chiunque informazioni sulla città e sul Golfo con personale messo a disposizione da HopHop Boat.

“Abbiamo compreso sin da subito l’importanza della prospettiva di aprire Lerici ad un turismo di qualità e destagionalizzato, in grado di generare ricadute positive sul nostro territorio, in favore della comunità. Abbiamo ragione di credere che molti di questi croceristi torneranno a farci visita, colpiti da quello che Lerici ha da offrire durante tutto l’anno” ha reso noto Leonardo Paoletti, Sindaco di Lerici.

Destagionalizzazione è un’altra parola chiave di questo nuova opportunità per il Golfo, poiché le navi di Norwegian hanno scali pianificati durante tutto l’anno, per ora già confermati sino a fine dicembre. Se le condizioni meteomarine lo consentiranno, è proprio la continuità del servizio durante tutto l’anno a cui aspirano i promotori dell’iniziativa.

Visto l’entusiasmo dei primi 60 ospiti di venerdì al termine della giornata, prima del rientro in pullman a Livorno, le attese sono di una rapida crescita dei numeri, come solitamente accade in questi casi. 

“Non poteva che essere così. Non possiamo immaginare niente di meno che l’incanto negli occhi di chi partendo dal versante orientale del Golfo arriva a Portovenere, dove sbarca alla scoperta del nostro borgo dopo aver circumnavigato il nostro arcipelago Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Questo è, soprattutto, un bellissimo esempio di come si possa fare bene se il territorio lavora unito verso un obiettivo comune” dice soddisfatto Matteo Cozzani, Sindaco di Portovenere.

I croceristi, infatti, hanno prima trascorso tempo alla scoperta di Lerici, per poi essere guidati attraverso la bellezza e la storia di Palmaria, Tino e Tinetto a bordo dei tender di HopHop Boat, che li hanno in seguito sbarcati per l’esplorazione di Portovenere a piedi.

“È il risultato di una pianificazione che dura da oltre due anni, per il quale siamo davvero grati ai partner e alla fiducia ricevuta dai Sindaci di Lerici Paoletti e di Portovenere Cozzani, e che conferma la bontà del nostro modello di turismo basato su qualità, divertimento e sostenibilità ambientale e sociale. Abbiamo un piano di investimenti multiennale importante, che porterà un ampliamento molto significativo della nostra flotta e dei posti di lavoro creati per giovani del territorio. Con queste basi lo metteremo in atto a brevissimo, senza ritardi sui tempi previsti” conferma Filippo Caramelli, imprenditore che ha co-fondato il brand HopHop Boat.

Caramelli si lascia sfuggire anche una battuta amara sugli atti di vandalismo e sull’ostruzionismo subiti dal desk HopHop Boat aperto a Lerici, ma conclude dicendosi certo che dopo il successo di venerdì cesseranno in favore di un’aria di collaborazione e rispetto nuova, lasciando trasparire una visione ben più ampia, che non si limiterà ai soli croceristi Norwegian da Livorno.

Social

137FansMi piace
0FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Pubblicità

Articoli più visti