A Venezia Motta non cerca alibi, servono punti per morale e classifica

Dopo l’immeritata sconfitta con l’Udinese, Thiago Motta e i suoi cercano riscatto nello scontro diretto con il Venezia. Motta ripresenta Amian, Erlic e Verde, ballottaggio Antiste – Manaj per il ruolo di centravanti. Nel Venezia dovrebbe recuperare Aramu, ci sarà Ceccaroni al centro della difesa, con l’ex Okereke pronto a subentrare. Saranno circa 200 gli spezzini presenti, diretta su Dazn alle ore 15.

LA SPEZIA – Dopo l’immeritata sconfitta con l’Udinese, Thiago Motta e i suoi cercano riscatto nello scontro diretto con il Venezia.
Non è stata una settimana facile dal punto di vista degli infortuni, uno dopo l’altro, il tecnico dei bianchi, ha perso prima Colley, poi Agudelo e ieri anche Reca.
Al di là dei tempi di recupero, pare prolungarsi quella striscia di situazioni negative che sta colpendo la squadra da qualche mese a questa parte.

Motta in conferenza smorza tutte le lamentele, focalizzando l’interesse solo sulla gara odierna, del resto importante per consolidare la classifica anemica, oltre a essere uno scontro importante in chiave salvezza.
Per la laguna sono partiti in 21, tra questi ci sono di nuovo Amian ed Erlic, ma non Sher Strelec che hanno giocato ieri pomeriggio con la Primavera (2 a 1 al Benevento, per lo slovacco doppietta, per lo svedese sostituzione a metà secondo tempo).
L’infortunio di Agudelo complica un po’ i programmi a centrocampo considerando come aveva contribuito a cambiare l’inerzia della gara con l’Udinese.

Sia Amian che Erlic dovrebbero partire titolari, al fianco di Nikolaou e Bastoni, in difesa.
Nel mezzo dovrebbe esserci la conferma del trio KovalenkoSalaMaggiore, mentre in attacco Verde partirà titolare a destra con Antiste Manaj a giocarsi il ruolo di centravanti e Gyasi a sinistra.
Per cui ecco il probabile undici di partenza (4-3-3): Zoet; Amian, Erlic, Nikolaou, Bastoni; Kovalenko, Sala, Maggiore; Verde, Antiste, Gyasi.

I padroni di casa di mister Zanetti si schierano con lo stesso sistema di gioco degli aquilotti.
Reduci dalla vittoriosa trasferta di Empoli, i lagunari perdono il portiere Lezzerini e tra i pali tornerà Maenpaa.
In difesa il ballottaggio è a sinistra tra Molinaro Schnegg, con il secondo favorito, sarà regolarmente al suo posto al centro della difesa con Caldara, lo spezzino Ceccaroni.
Nel mezzo mancherà Fiordilino, al suo posto dovrebbe esserci Crnigoj.
Davanti Aramu pare recuperato, anche se si è allenato a parte per tutta la settimana, se partisse dalla panchina, ecco pronto l’ex Okereke, reduce da un bel gol in contropiede a Empoli.
Non ci sono dubbi invece per gli altri due, con centravanti Henry Johnsen a sinistra.
Per cui ecco il possibile undici (4-3-3): Maenpaa; Mazzocchi, Caldara, Ceccaroni, Molinaro; Crnigoj, Vacca, Busio; Aramu, Henry, Johnsen.

L’appuntamento è per le ore 15 nel rinnovato Stadio “Penzo” e direzione di gara affidata ad Abisso di Palermo.
Saranno circa 200 gli spezzini presenti, con 3.500 circa spettatori totali, diretta su Dazn.

Enrico Lazzeri

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti