Servono operai specializzati, ma i giovani scelgono i licei

LA RIFLESSIONE DELLA DOMENICA

SERVONO OPERAI SPECIALIZZATI
MA I GIOVANI SCELGONO I LICEI

«Siamo ancora una potenza manifatturiera con una importante storia industriale. Servono operai specializzati e non se ne trovano. Però i ragazzi scelgono in gran parte i licei a costo di rimanere poi disoccupati.

In passato mi hanno detto che qui c’era l’indirizzo idraulico che non c’è più e tutti sappiamo quanto sia difficile trovare figure professionali di questo tipo. Gli istituti professionali affrontano alti e bassi in termini di iscrizioni. Quest’anno non è partita la prima classe nel settore delle costruzioni navali, un controsenso in una città che è un polo della cantieristica».

Emilio Di Felice, nuovo dirigente del polo professionale Einaudi-Chiodo

Renzo Raffaelli

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti