Turismo, il ministro Garavaglia a Savona incontra Schirru e Lettieri

SAVONA – Sviluppo di un turismo culturale e di un turismo di  prossimità. Ne hanno parlato al ministro al Turismo Massimo Garavaglia la Lega e il candidato sindaco Angelo Schirru a Savona nel corso di  una cena organizzata in un locale di piazza del Popolo, luogo simbolo  di partenza per la Lega della riqualificazione. Sono intervenuti anche  i parlamentari della Lega Edoardo Rixi, Francesco Bruzzone e Sara Foscolo, l’europarlamentare Marco Campomenosi, il capogruppo in  consiglio regionale Stefano Mai e il candidato sindaco di Loano Luca Lettieri.

“Conosco bene e amo Savona. Con mia moglie, quando eravamo fidanzati  andavamo a villa Zanelli, una meraviglia. Savona ha grandi  potenzialità. Ogni nave da crociera che arriva ha un potenziale di  visitatori che possono scoprire le bellezze della città e  dell’entroterra. Posti bellissimi, serve un minimo di organizzazione.  Il turismo sta cambiando e bisogna intercettare le necessità con  l’offerta di una serie di servizi. Savona dà la possibilità di  mangiare acciughe fritte in Darsena e trovarsi poco dopo, su una bici  elettrica, a pedalare in mezzo al bosco. E cosa c’è di meglio per un  torinese o un milanese che vuole passare un fine settimana sereno.  Serve organizzazione e – con un bravo sindaco come Schirru – Savona  può diventare la porta del Ponente ligure”, ha detto il ministro  Garavaglia.

“Savona, città di tradizione industriale e portuale, ora necessita di  una pianificazione lungimirante che contempli la convivenza e lo  sviluppo tra l’identità produttiva e quella turistica, anche  attraverso la promozione e l’organizzazione delle proprie risorse  storico/culturali. Savona deve evolversi in città aperta e accogliente  nei confronti dei visitatori e turisti. La mia amministrazione  comunale aprirà tavoli di lavoro per mettere a sistema le esigenze del  mondo del turismo, considerando anche il grande numero di crocieristi  che transita per la città”, ha dichiarato il candidato sindaco Schirru

“Savona ha bisogno di politiche di sviluppo a sostegno della crescita  economica. Serve una sinergia pragmatica tra amministrazione comunale  e operatori commerciali, un motore di ricerca su programmi e  iniziative. A partire dalla Darsena – da troppo tempo abbandonata e  sostenuta dalla encomiabile e spontanea iniziativa degli operatori –  dove regnano degrado e spaccio a cielo aperto, pensiamo a un mercato  specifico e attrattivo culturalmente, tradizionalmente e  territorialmente per sfruttare al meglio le potenzialità di questa  zona. Siamo aperti al dibattito e alla creazione di nuovi progetti  condivisi anche per il mercato del lunedì”, il commento del senatore  Francesco Bruzzone, coordinatore cittadino Lega.

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti