La Spezia: sequestrate nove tonnellate di precursori per agenti tossicologici

LA SPEZIA – I funzionari ADM di La Spezia hanno individuato e bloccato 9.000 Kg di un prodotto commerciale contenente “bifluoruro di ammonio” in concentrazione variabile tra il 70% e l’80%, di origine cinese e destinato a essere esportato verso un Paese del Sud America.

I Funzionari hanno accertato la pericolosità della partita di merce sequestrata, in considerazione del fatto che la stessa può essere impiegata per la fabbricazione di agenti tossicologici.

Il “bifluoruro di ammonio” è una sostanza chimica idonea per essere utilizzata in impieghi sia civili sia militari e quindi inserita nell’elenco dei beni a duplice uso di cui all’allegato I del Regolamento CE 428/2009 ed esportabile solo previa Autorizzazione Ministeriale.

I responsabili della società esportatrice sono stati denunciati alla locale Procura della Repubblica per i reati connessi all’esportazione non autorizzata di prodotti a duplice uso e per la falsa dichiarazione relative all’origine unionale del prodotto.

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti