S.P. 31 Fornola-Bottagna La Ripa regolamentazione della circolazione

Si avviano a conclusione le opere di messa in sicurezza lungo la Strada Provinciale SP31 in località Ripa.

LA SPEZIA – La Provincia della Spezia, visto il verbale di consegna delle opere denominato “Sistemazione della SP31 strada della Ripa” e i certificati di collaudo, visto il certificato di agibilità del 21 settembre 2021, tramite l’emissione dell’ordinanza N. 205 dal titolo “regolamentazione della circolazione lungo tratto della S.P. 31 “Fornola – Bottagna (La Ripa)” nel territorio del comune di Vezzano Ligure, dispone, a decorrere dalle ore 15:00 del 23 settembre 2021, la revoca di tutte le precedenti ordinanze di regolamentazione del traffico lungo la Strada Provinciale n. 31 “Fornola – Bottagna” (la Ripa), in Comune di Vezzano Ligure, dispone il limite di velocità massima limitata a 50 km/h in entrambe le direzioni di marcia, la sospensione della circolazione veicolare e pedonale lungo la viabilità provvisoria realizzata (by-pass) e contestuale riapertura al traffico della sede stradale oggetto dei lavori lotti 2 e 3.

ORDINANZA n. 205 2021.

IL DIRIGENTE
Vista la comunicazione di I.R.E. S.p.a. I-0093 protocollo n. 6137 in data 14 settembre 2021, assunta a protocollo dell’Ente al n. 21854 in data 15 settembre 2021 in merito al ripristino della viabilità della SP031 “Fornola-Bottagna” (La Ripa) sulla sede originaria, previsto per le ore 15:00 del giorno 23 settembre 2021;

Visto il verbale di consegna delle opere denominato “Sistemazione della SP31 strada della Ripa – Lotto 1” assunto a protocollo dell’Ente al n. 21292 in data 7 settembre 2021 e i richiamati Certificato di Collaudo Statico, Certificato di Collaudo Amministrativo e Piano di Manutenzione aggiornato;

Visto il Certificato di Agibilità n.2 prot. 6342 del 21 settembre 2021, assunto al protocollo dell’Ente al n.22433 in data 22 settembre 2021, nel quale si dichiara agibile la viabilità stradale lungo il tratto interessato dal cantiere relativo ai lavori di “Sistemazione della strada provinciale S.P.31 della Ripa, Lotti 2 e 3” e si certifica la funzionalità delle opere realizzate e che, in particolare, il loro uso è possibile in condizioni di sicurezza e può avvenire senza inconvenienti;

Preso atto delle condizioni di sicurezza della circolazione stradale contenute nel citato Certificato di Agibilità n. 2;

Vista l’ordinanza n. 65 del 19 giugno 2020;

Ritenuto di poter aggiornare la regolamentazione della circolazione lungo la strada provinciale in questione;

Visti l’Art. 5 c. 3 e l’Art. 6 del D.Lgs 30 aprile 1992 n°285 “Nuovo Codice della Strada” e succ. modd. ed ii.;

Visto l’Art. 21 del D.Lgs 30 aprile 1992 n°285 “Nuovo Codice della Strada” e succ. modd. ed ii.

Richiamati gli Artt. dal 30 al 41 del D.P.R. 16 dicembre 1992 n°495 “Regolamento di Esecuzione ed Attuazione del N.C.d.S.”;

Visti gli Artt. 42 e 43 el D.P.R. 16 dicembre 1992 n°495 “Regolamento di Esecuzione ed Attuazione del N.C.d.S.”;

Visto il Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti 10 luglio 2002 “Disciplinare tecnico relativo agli schemi segnaletici, differenziati per categoria di strada, da adottare per il segnalamento temporaneo”;

Visto l’art. 107 del D.Lgs 18 agosto 2000 n°267 “T.U. delle leggi sull’ordinamento degli enti locali” e succ. modd. ed ii.;

ORDINA

a decorrere dalle ore 15:00 del 23 settembre 2021, lungo la Strada Provinciale n. 31 “Fornola – Bottagna” (la Ripa), in Comune di Vezzano Ligure:

1) La revoca dell’ordinanza n. 65 del 19 giugno 2020;

2) La conferma della revoca delle ordinanze già revocate con ordinanza 65/2020: n. 195 del 14 ottobre 2019; b. n. 46 del 7 maggio 2020; c. n. 58 del 5 giugno 2020.

3) La conferma della revoca delle ordinanze già revocate con ordinanza 195/2019:

• n. 122 del 18 novembre 2016 e di tutte le precedenti ordinanze di regolamentazione del traffico lungo la S.P. 31 della Ripa, revocate dal dispositivo delle medesima;

• n. 30 del 23 febbraio 2018; f. n. 61 del 3 maggio 2018;

• n. 188 dell’11 ottobre 2019;

4) il divieto di transito ai pedoni in entrambe le direzioni di marcia nella tratta compresa tra la progressiva chilometrica 0+600 (sito “Betonval”) e la progressiva chilometrica 1+900 (intersezione con la Via Montebuono);

5) velocità massima limitata a 50 km/h in entrambe le direzioni di marcia nella tratta compresa tra la progressiva chilometrica 1+020 (fine area NATO – Unità Valmagra Aeronautica Militare Comando Rete POL) e la progressiva chilometrica 1+900 (intersezione con la via Montebuono);

6) la sospensione della circolazione veicolare e pedonale lungo la viabilità provvisoria realizzata (by-pass) e contestuale riapertura al traffico della sede stradale oggetto dei lavori Lotti 2 e 3;

La presente è inviata al Sindaco del Comune di Vezzano Ligure ai sensi degli articoli n. 5 del NCdS e nn. 50-54 del Dlgs 267/00, nonché della legge n. 225 del 24 febbraio 1992 come modificata dalla L.100/2012 e della D.G.R. n. 1057 del 2015 e succ. modd. ed ii.

Chiunque violi gli obblighi, i divieti e le limitazioni previste nella presente ordinanza sarà soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma stabilita ex art. 6 com a 14 del Nuovo Codice della Strada – D. Lgs. del 30 Aprile 1992 n° 285.

I funzionari e gli agenti ai quali spetta, ai sensi dell’art. 12 del vigente Codice della Strada, l’espletamento dei servizi di polizia stradale, sono incaricati dell’esecuzione della presente ordinanza.

A norma dell’art. 3 comma 4° della Legge 7 agosto 1990 n°241 e succ. modd. ed ii., avverso la presente ordinanza, in applicazione della Legge 6 dicembre 1971 n°1034 “Istituzione dei tribunali amministrativi regionali” e dell’art. 29 del D.Lgs. 2 luglio 2010 n°104 “Delega al governo per il riordino del processo amministrativo”, entro 60 gg. dalla data della sua pubblicazione chiunque vi abbia interesse potrà ricorrere al Tribunale Amministrativo Regionale di Genova per violazione di legge, incompetenza od eccesso di potere o, in alternativa, entro 120gg.,per i soli motivi di legittimità, al Capo dello Stato ai sensi dell’art.8 del D.P.R. 24 novembre 1971 n° 1199 e succ.modd.ed ii.

In riferimento alla collocazione di segnaletica (diversa da quella temporanea e di cantiere), entro 60 gg. dalla data di apposizione della stessa, può essere proposto ricorso gerarchico al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti in relazione al disposto dell’art.37 comma 3° del D.Lgs. 30 aprile 1992 n°285 “Nuovo Codice della Strada” e succ. modd. ed ii. e con la procedura di cui all’art.74 del D.P.R. 16 dicembre 1992 n°495 “Regolamento di Attuazione del C.d.S.” e succ. modd. ed ii.

Il Funzionario Delegato
CALZETTA LEANDRO / INFOCERT SPA

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti