TOP & FLOP di Spezia-Juventus | Gyasi magia, Antiste gioventù

La sconfitta non scalfisce una prestazione di assoluto livello che costringe la Juve a soffrire per vincerla. Restano le perle dei due attaccanti che spaventano i bianconeri con due gol di pregevole fattura.

Finisce 2-3 la gara del “Picco” tra Spezia e Juventus: al 28′ è Kean a portare in vantaggio i bianconeri, ma cinque minuti più tardi i padroni di casa pareggiano con Gyasi. Ad inizio ripresa Antiste porta in vantaggio i suoi, segnando il primo gol in maglia bianca. Al 67′ Chiesa riporta tutto in parità e al 73 ci pensa De Ligt a segnare il gol che vale tre punti per gli uomini di Allegri.

Tra le fila degli aquilotti spiccano le prestazioni di due tra gli attaccanti in campo: sono Gyasi e Antiste, autori dei due gol, a dividersi infatti la palma del migliore in campo. Partita di quantità e qualità per entrambi i giocatori, capaci di buone iniziative in attacco, ma anche di aiutare i compagni in fase difensiva.

Nella Juve è Chiesa il calciatore più pericoloso e maggiormente attivo in fase di attacco: il numero 22 bianconero, oltre al gol segnato, entra infatti in molte delle azioni offensive dei suoi. Serata decisamente opaca per Bentancur, sostituito a fine primo tempo per lasciare posto a Locatelli.

Dopo questa partita, ecco i nostri TOP & FLOP.

TOP SPEZIA: GYASI. L’attaccante aquilotto gioca un’altra grande partita sacrificandosi su tutto il fronte offensivo senza perdere coraggio e lucidità. Nel primo tempo il numero 11 dei bianchi è bravissimo a battere Szczęsny con un potente destro sotto la traversa (anche se con una leggera deviazione). Oltre al gol, l’italo-ghanese dà il solito grande contributo in fase di pressing a tutto campo.

TOP SPEZIA: ANTISTE. Il giovane attaccante francese si conferma dopo le buone prestazioni delle scorse giornate, con una gara di grande impegno e qualità. L’ex Tolosa sfrutta la sua agilità per svariare su tutto il fronte d’attacco, sia in fase di pressione, sia in quella propositiva. Ad inizio ripresa il numero 22 aquilotto è molto bravo a scattare nella propria metà campo ed eludere la difesa avversaria, prima di segnare il gol del momentaneo vantaggio. Peccato per l’occasione fallita per il 3 a 1, sarebbe stata una doppietta storica.

TOP JUVENTUS: CHIESA. L’esterno bianconero è il più volitivo tra i suoi e dimostra, con grande spirito di abnegazione, di essere il più convinto nel voler raggiungere la vittoria. Dopo un primo tempo non particolarmente esaltante, l’ex Fiorentina si riscatta andando a sradicare letteralmente la palla dai piedi di Verde in occasione della rete del 2-2. Prima di uscire, per un problema al flessore, continua a pressare tutti i difensori avversari alla ricerca di ulteriori chance per arrotondare il risultato.

FLOP JUVENTUS: BENTANCUR. Il centrocampista gioca una partita assolutamente anonima non entrando di fatto quasi mai all’interno della manovra bianconera. Il numero 30 ha anche la sfortuna di deviare il tiro di Gyasi in occasione del gol del pareggio avversario. A fine primo tempo, il tecnico Allegri decide di sostituirlo per inserire Locatelli.

Giulia Lorenzini

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti