Ripa. Giampedrone: “Da oggi provinciale sempre aperta anche in caso di pioggia e allerte meteo”

Difesa suolo, conclusi i lotti 2 e 3.

VEZZANO LIGURE – “Da oggi la strada della Ripa resterà aperta anche in caso di piogge intense e di allerta meteo”. Lo comunica l’assessore alle Infrastrutture e difesa del suolo Giacomo Giampedrone: si sono infatti conclusi i lavori dei lotti 2 e 3 della messa in sicurezza della strada provinciale 31 della Ripa.

“Si tratta di interventi per un valore complessivo di oltre 3,5 milioni di euro – spiega Giampedrone –, finanziati interamente da Regione Liguria e realizzati contemporaneamente per ridurre il più possibile i disagi per i cittadini e restituire nel minor tempo possibile la piena funzionalità di una arteria di enorme importanza per la val di Magra, ancora più importante dopo il crollo del ponte di Albiano Magra, in Toscana, che ha determinato un aumento dei flussi di traffico in questa parte del nostro territorio. Per questo abbiamo scelto di realizzare una strada di cantiere provvisoria, grazie alla quale il tragitto è rimasto percorribile a doppio senso per tutta la durata dei lavori, e che a questo punto verrà smantellata”.

Il lotto 2 ha visto la realizzazione di una galleria artificiale paramassi lunga 70 metri e di barriere flessibili per la protezione da colate e frane superficiali. Il lotto 3 prevedeva una serie di opere sulla parete e sui versanti che si trovano sopra la strada, per una lunghezza totale di circa 280 metri: sono state installate opere di difesa attive (reti) che hanno consolidato la parete stessa, oltre a barriere paramassi.

Il primo lotto di lavori, finanziato sempre da Regione Liguria con 3 milioni e 235mila euro, ha consentito la realizzazione di una galleria paramassi di 158 metri a protezione della strada, con la risistemazione del versante attraverso il posizionamento di barriere di contenimento. Il lotto numero 4 prevede una serie di interventi in parete e non comporterà chiusure della strada durante i lavori.

“Con la conclusione dei due lotti di oggi – aggiunge Giampedrone – andiamo a mettere in sicurezza una strada fondamentale. Esattamente due anni fa, nell’ottobre 2019, si sono chiusi i lavori del primo lotto, il più importante e complesso, grazie al quale siamo riusciti a eliminare il senso unico alternato, che creava notevoli disagi. E oggi consegniamo alla val di Magra e all’intero territorio una strada messa in sicurezza, agibile a doppio senso anche in caso di allerta meteo”.

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti