Calice, fungaiolo di 43 anni colpito da infarto, riesce a chiamare i soccorsi

Trasferito in elicottero all’ospedale di Lavagna.

LA SPEZIA – Un fungaiolo di 43 anni è stato colto da un malore nei boschi di Calice al Cornoiviglio tra Santa Maria e Villagrossa. L’uomo, nonostante il dolore al petto indicativo di un principio d’infarto, è riuscito ad avvertire il 112: subito mobilitati Soccorso Alpino con tre squadre giunte da Manarola, Vernazza e La Spezia, vigili del fuoco e l’automedica Delta 3 del 118 intervenuta con l’ambulanza della Croce Rossa di Follo.

Le operazioni di soccorso non sono state semplici anche perchè l’uomo si trovava in una zona boschiva molto fitta e impervia. Per aprirsi un varco per arrivare al fungaiolo, un residente ha creato un sentiero grazie a un trattore. L’uomo è stato raggiunto e qui è stato sottoposto a una serie di esami che hanno confermato un infarto in corso confermato da un elettrocardiogramma. Il 118 ha richiesto l’intervento dell’elisoccorso Drago dei vigili del fuoco che ha trasferito l’uomo all’ospedale di Lavagna per un intervento di emodinamica.

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti