Borse percorsi di inclusione sociale: il Comune di Sarzana stanzia oltre 100mila euro

Le domande entro il 16 ottobre. Ammessi anche i percettori del reddito di cittadinanza. 

SARZANA – Il Comune di Sarzana ha emanato il bando “per l’attivazione e inclusione sociale per persone disoccupate da più di 12 mesi e residenti sul territorio comunale o in particolare situazioni di disagio psico-fisico”.

Il bando pubblicato sul web-site dell’ente (sezione amministrazione trasparenze)- in un’ottica di pubblicità, trasparenza e pari opportunità di accesso dei richiedenti- è stato redatto sulla base dei criteri individuati con delibera n. 263 dall’Amministrazione Ponzanelli che, a proposito, ha stanziato oltre 100mila euro.

La novità di quest’anno è che potranno presentare domanda anche i percettori del reddito di cittadinanza, a condizione che si impegnino a prestare servizio aderendo ai Progetti Utili alla Collettività.

L’obiettivo del bando, come noto, è quello di fornire un sostegno al reddito ai soggetti che hanno difficoltà a reinserirsi nel mercato del lavoro tramite un’esperienza lavorativa retribuita nell’ambito di lavori socialmente utili.

I percorsi di inclusione sociale saranno attivabili a favore di persone in stato di disagio sociale e a rischio di esclusione e a favore di persone parzialmente autosufficienti. Nell’ambito di detti percorsi, a fronte di un sostegno economico, viene richiesto alla persona un impegno a svolgere attività di pubblica utilità, a partecipare a attività di socializzazione e a percorsi di formazione volti a garantire un recupero delle autonomie sociali e un minimo livello di sussistenza.

I percorsi attivabili dall’Ente riguarderanno dieci benificiari per progetti incentrati sul decoro urbano, sfalcio erba e decoro arenile di Marinella, e cinque beneficiari per progetti di supporto ai servizi comunali, istituti scolastici e associazioni di volontariato.

Le persone che possono presentare domanda, oltre ad essere in stato di disoccupazione da almeno 12 mesi con iscrizione al centro per l’impiego, devono essere maggiorenni, residenti nel comune di Sarzana da almeno sei mesi al momento della pubblicazione del bando, essere in possesso di regolare permesso di soggiorno (per i cittadini di Stati non appartenenti all’Unione Europea), possedere un ISEE in corso di validità pari o inferiore ad 10mila, essere idonei per l’ente ospitante.

“Dato atto altresì che l’istanza è riservata ad un solo componente del nucleo familiare- si legge nella determinazione a firma del dirigente dell’Area 1 Franco Nicastro- saranno ammessi alla partecipazione anche i beneficiari del Reddito di Cittadinanza, ai quali verrà richiesta, quale condizione necessaria per l’attivazione dei percorsi di inclusione sociale, l’adesione ai c.d. Progetti Utili alla Collettività (P.U.C)” .

Ai destinatari del percorso è ordinariamente riconosciuto un sussidio di natura economica finalizzato all’inclusione sociale e all’autonomia, pari a 450 euro mensili per i progetti decoro urbano, sfalcio erba e decoro dell’arenile di Marinella e a 400 euro mensili per i progetti di supporto a servizi comunali, istituti scolastici, associazioni di volontariato.

La durata massima per ciascun percorso è di 12 mesi eventualmente rinnovabili previa valutazione dell’assistente sociale e non costituisce rapporto di lavoro.

Il modulo per la domanda può essere reperito presso l’Urp o scaricato dal sito www.comunesarzana.gov.it.

Il termine per la presentazione delle domande al Comune con le modalità prevista dal bando è fissato per il 16 ottobre.

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti