Ciclismo. Seconda tappa del Giro di Sicilia

La frazione odierna ha preso il via dallo splendido parco archeologico di Selinunte che, con i suoi 270 ettari è il parco archeologico più grande d’Europa, e che contiene le rovine dell’antica città di Selinunte, con i resti di diversi templi e altre costruzioni.

Selinunte (Castelvetrano), 29 settembre 2021 – Buongiorno dalla seconda frazione de Il Giro di Sicilia Eolo, in programma dal 28 settembre al 1 ottobre e organizzato da RCS Sport in collaborazione con la Regione Siciliana.
La Selinunte (Castelvetrano) – Mondello (Palermo), di 173 km, presenta una serie di ondulazioni facili nella prima parte, la scalata di Portella della Ginestra e il breve ma intenso GPM di Carini prima del traguardo.

La corsa ha passato il km 0 alle ore 10.46 con il gruppo forte di 133 corridori.
Il live della corsa è disponibile all’indirizzo https://ilgirodisicilia.it/live/

METEO
Selinunte (Castelvetrano) (Partenza): Sereno, 25°C. Vento: debole NO – 9 km/h.
Mondello (Palermo) (15:00 – Arrivo): Sereno, 29°C. Vento: moderato NO – 18 km/h.

CLASSIFICA GENERALE
1 – Juan Sebastian Molano (UAE Team Emirates)
2 – Vincenzo Albanese (Eolo-Kometa Cycling Team) a 4”
3 – Maximiliano Richeze (UAE Team Emirates) a 6”

LE MAGLIE

• Maglia Giallo Rossa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Regione Siciliana – Juan Sebastian Molano (UAE Team Emirates)

• Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo Zanetti – Juan Sebastian Molano (UAE Team Emirates), indossata da Maximiliano Richeze (UAE Team Emirates)

• Maglia Verde Pistacchio, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Valsir – Charles-Etienne Chretien (Rally Cycling)

• Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Work Service Group – Vincenzo Albanese (Eolo-Kometa Cycling Team)

Il PERCORSO

Tappa n. 2 – SELINUNTE (CASTELVETRANO) – MONDELLO (PALERMO), 173 KM

Tappa caratterizzata da una serie di ondulazioni “facili” nella prima parte. Si scala poi Portella della Ginestra con una serie di salite e discese di un certo impegno fino a raggiungere la costa dopo Partinico. Iniziano quindi gli ultimi 30 km dove si affronta il breve, ma intenso GPM di Carini e le successive parti di avvicinamento a Palermo lungo strade impegnative, in parte in discesa marcata, costellate di rotatorie.

Ultimi km
Finale di tappa con poche semicurve su fondo asfaltato senza ostacoli particolari da segnalare. Rettilineo finale largo 8 m in piano su asfalto.


Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti