Mauro Manzi, l’outsider civico che corre per fare il sindaco di Ameglia

LA SPEZIA – Mauro Manzi, classe 1946, Avvocato, ex Direttore amministrativo dell’Arsenale spezzino, si candida a capo della lista civica “Ameglia Civica” alla carica di Sindaco di Ameglia.

I componenti della lista sono: Emilio Longhi, Cristina Baruzzo, Mauro Belforti, Giuseppe Bertolini, Valentina Camilli, Rosella Campice, Marco Cannea, Tatiana Innocenti, Antonello Lagomarsini, Luciano Monno, Giovanni Raggi, Gian Piero Pesci.

– Avvocato quali sono le motivazioni che hanno motivato la sua discesa in campo?

“E’ da parecchi anni che ad ogni elezione puntualmente qualcuno mi cercava per candidarmi. Io ho sempre rifiutato. Questa volta ho accettato per dimostrare che Ameglia e le sue frazioni possono essere ben amministrate, cosa che non è mai stata fatta negli anni passati.”

– Il suo programma elettorale è molto snello, solamente una pagina. Perché questa scelta?

“I miei due avversari Umberto Galazzo e Mauro Ciri, hanno costruito programmi di 30, 40 pagine con le solite promesse vecchie di anni e anni. Promesse che né il centrodestra né il centrosinistra hanno mai mantenuto. Io ho evidenziato tre punti che sono irrinunciabili, senza usare tanti giri di parole inutili: ambiente, fogne e turismo.

– Nel suo progetto politico mi sembra centrale la parola squadra?

“Certamente. Vorrei adottare il modello Arsenale Militare della Spezia, del quale sono stato direttore amministrativo attraversando momenti anche non semplici, al Comune di Ameglia. Questo significa valorizzare le qualità dei singoli dipendenti, fare squadra e rendere il palazzo civico “accessibile a tutti”.

Vimal Carlo Gabbiani

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti