Parco Nazionale delle Cinque Terre: Toti, “Aumentiamo la qualità dell’offerta turistica”

Lo sviluppo non è antitetico alla sostenibilità. Regione Liguria lo ha dimostrato con l’intervento sulla Via Dell’amore”. 

LERICI – “Il Covid ha chiuso le frontiere, il post Covid le riaprirà in modo tumultuoso. Dobbiamo mettere insieme i nostri produttori, gli albergatori, i gestori di bed and breakfast, il sistema del trasporto pubblico e privato. Dobbiamo dargli dimensioni competitive e fattori di innovazione che possano essere finanziati attraverso bandi, anche mirati. Ci deve essere qualcuno che ha un disegno e lo progetta con le associazioni di categoria e con gli operatori”. Così il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti in occasione dell’incontro degli Stati Generali del Parco Nazionale delle Cinque Terre.

“Dobbiamo aumentare la qualità del nostro lavoro, con le risorse umane necessarie e con un piano di programmazione pluriennale che dia qualità all’azione politica di coordinamento dei Parchi, puntando su un’ importante macchina di promozione – ha aggiunto il presidente Toti -. L’obiettivo è quello di aumentare la qualità della nostra offerta turistica perchè un posto che non può permettersi milioni di presenze deve saper valorizzare al meglio quelle che ha e dobbiamo formare le professionalità. La Regione c’è e lo ha dimostrato con il lavoro fatto nella Via dell’Amore. Ora ragioniamo sui bandi del Pnrr, mettiamo a disposizione i nostri tecnici e cerchiamo di essere innovativi. Cerchiamo di utilizzare il marchio, estendiamolo ai paesi vicini e facciamolo diventare polvere di stelle. Lo sviluppo non è antitetico alla sostenibilità”.

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti