Sarzana Dantesca: al via la VI edizione

Il 6 ottobre cerimonia per la concessione della cittadinanza onoraria al Sommo Poeta. 

SARZANA – Con la cerimonia ufficiale di attribuzione della cittadinanza benemerita a Dante Alighieri prenderà il via la sesta edizione di “Sarzana Dantesca”, che si terrà a partire dal 6 ottobre prossimo, nel 715° anniversario del passaggio del poeta dalla nostra città.

Alle ore 12 nella sala consiliare di palazzo civico, dopo la prolusione ufficiale a cura del professor Paolo Pontari, docente di filologia medievale e umanistica presso l’Università di Pisa, il sindaco di Sarzana Cristina Ponzanelli consegnerà all’astrofisico dottor Sperello dei Serego Alighieri, discendente del poeta, il diploma di concessione della cittadinanza. Analogo riconoscimento, per il ruolo avuto nell’organizzazione degli eventi danteschi a Sarzana, sarà consegnato ai rappresentanti della Società Dante Alighieri e della Società Dantesca Italiana.

La prestigiosa benemerenza, come noto, è stata deliberata all’unanimità dal Consiglio comunale nella seduta del 21 ottobre 2019, per l’indiscussa e universalmente nota opera letteraria del Sommo Poeta oltre che per il profondo legame con il territorio lunigianese e con la città di Sarzana in particolare, dove, esattamente il 6 ottobre del 1306, Dante fu protagonista, come uomo di pace e in qualità di “delegato” dei Malaspina dello Spino Secco, della stipula della pacificazione tra i Malaspina stessi ed i Vescovi – Conti di Luni, celebrata in due momenti, il primo dei quali nella piazza della Calcandola (l’odierna piazza Matteotti), così come attestato dal cartulario del notaio sarzanese Giovanni di Parente di Stupio

La cerimonia, più volte rimandata a causa delle note restrizioni di carattere sanitario, sarà seguita da un intervento del medesimo Sperello dei Serego Alighieri, sul tema La cosmografia dantesca 700 anni dopo.

“Proprio il 6 ottobre – dichiara il sindaco Cristina Ponzanelli – nell’anniversario storico della presenza di Dante nell’allora piazza della Calcandola di Sarzana, consegneremo la cittadinanza onoraria al Sommo Poeta. Sarà simbolicamente il più importante e istituzionale della lunga serie di eventi, anche di importanza e spessore culturale e storico, che Sarzana dedica nel settecentenario della morte alla figura di Dante”.

“Dante aveva una grande passione e conoscenza dell’astronomia – dichiara dal canto suo il dottor Sperello in merito ai contenuti del suo intervento – fra le pochissime cose che condivido con lui, oltre al cognome. Da uomo medioevale si trovava in mezzo fra le credenze degli antichi e le conoscenze moderne, che ha più volte anticipato, come mostrerò con alcuni esempi: la nostra Galassia, le macchie lunari e l’universo curvo, illimitato ma finito, che anticipa l’ipersfera di Einstein”.

“È motivo di grande soddisfazione personale e della Dante della Spezia poter aprire questa sesta edizione con la cerimonia di concessione della cittadinanza benemerita- dichiara Carlo Raggi, vice-presidente della Dante Alighieri della Spezia e organizzatore di Sarzana Dantesca- che giunge a coronamento delle iniziative dantesche per il settecentenario 1321-2021 e fa di Sarzana la prima città italiana, dopo Verona, ad aver deliberato tale riconoscimento. Va dato atto come la nostra proposta in tal senso sia stata subito accolta dall’Amministrazione comunale che, con determinazione e perseveranza, l’ha condotta infine al buon esito odierno”.

Sempre il 6 ottobre, alle ore 17,30 presso Il Loggiato di via Bonaparte, il Prof. Alessandro Bertirotti (Università di Genova), presenterà il romanzo postumo di Marco Santagata L’ultima magia. Dante 1321, edito da Guanda nel 2021.

A seguire, venerdì 8 ottobre, alle ore 15,30, presso il Cinema Moderno, la conferenza Alagia Fieschi sposa di Moroello Malaspina, relatrice la Prof.ssa Eliana M. Vecchi, dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri; sabato 9 ottobre, alle ore 10,30, nella sala consiliare del Comune di Sarzana, conferenza dal titolo Dante poeta d’Amore. La Vita Nova, relatore il Prof. Stefano Carrai, della Scuola Normale Superiore di Pisa, modera il Prof. Paolo Pontari; ancora sabato 9 ottobre, ore 17,30 presso la sala consiliare del Comune di Sarzana, presentazione del volume: Dante e la Toscana occidentale. Tra Lucca e Sarzana (1306-1308), Pisa University Press, 2021; infine domenica 10 ottobre, dalle ore 13,00, presso il Park Hotel Santa Caterina di Sarzana, Premio Internazionale di Letteratura Sigillo di Dante-VII Edizione 2021: ore 13,00 Pranzo degli Autori, ore 15,30 presentazione delle opere vincitrici e premiazione vincitori e finalisti. Tutti gli eventi sono soggetti a limitazioni dovute alle vigenti norme sanitarie; accesso consentito ai soli possessori di green pass sino ad esaurimento della capienza massima disponibile.

“Sarzana Dantesca” è patrocinata dal Comune di Sarzana, dall’Università di Pisa, dalla Società Dante Alighieri, dalls Società Dantesca Italiana, dall’Istituto Internazionale di Studi Liguri, dall’Accademia Capellini, da Ancescao, con la collaborazione di Mondadori Store e Il Mulino dei Libri di Sarzana, e il sostegno di Sitemar Arcola e Generali Agenzia Matteotti di Sarzana.

»»» Sarzana Dantesca, ultimo appuntamento con la proclamazione vincitori

»»» Sarzana Dantesca con la presenza del Prof. Stefano Carrai, eccezionalmente a Sarzana

»»» Sarzana Dantesca, “Alagia Fieschi sposa di Moroello Malaspina”

»»» https://laspezia.cronaca4.it/2021/10/01/sarzana-dantesca-al-via-la-vi-edizione/

»»» DANTE 700. Sarzana apre la rassegna con “L’inferno creativo” di Giovanni Allevi e Pupi Avati

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti