ENEL. Sindaco Peracchini incontra la “Rete per la rinascita dell’area Enel”

LA SPEZIA – Venerdì 1° Ottobre una delegazione della rete per la rinascita dell’area Enel composta da associazioni ambientaliste, associazioni del territorio, comitati, forze politiche hai incontrato il Sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini.

Rete per la rinascita dell’area Enel, commenta: «Abbiamo manifestato al sindaco la posizione fortemente contraria della rete alla prospettiva di realizzare nell’area Enel della Spezia una nuova centrale a turbogas da 800 mega watt. Abbiamo detto al primo cittadino che apprezziamo le posizioni pubbliche da lui tenute, e che apprezziamo anche la posizione dell’intero consiglio comunale della Spezia contraria alla nuova centrale. Il tema su cui ci siamo espressi è stato quello quello di realizzare una sua azione affinché la Regione Liguria esprima con un atto formale la propria contrarietà all’intesa con il governo. Il sindaco ha ribadito che, secondo le sue informazioni, la Regione è e sarà contraria all’intesa, secondo le sue competenze.

Abbiamo ribadito che l’amministrazione comunale dovrebbe realizzare poi un’azione per mettere attorno a un tavolo tutti gli interlocutori interessati allo sviluppo in senso ambientale e di riqualificazione delle aree dell’Enel in primo luogo perciò che concerne la bonifica di questo sito inquinato, per poi passare a ragionare su cosa fare di quell’area. Il sindaco Peracchini ha ribadito la sua posizione contraria al turbo gas già espressa in diversi atti pubblici tra cui la variante urbanistica della zona interessata. Ha preso atto della proposta di indire un tavolo di concertazione valutando il da farsi nei prossimi giorni. Ha detto di ritenere importante interloquire con il governo, attraverso ministri e sottosegretari della nostra città, per avere le risposte che il territorio chiede, e che sosterrà tutte le azioni che si terranno per ottenere il risultato auspicato.

Dal canto suo la rete metterà in campo già dalle prossime giornate ulteriori iniziative per contrastare il progetto di Enel, iniziative a cui saranno invitate tutta la cittadinanza tutte le associazioni e le forze organizzate, le amministrazioni pubbliche ed anche tutte le forze politiche.

La Rete per la rinascita dell’area Enel è promossa dalle associazioni: Cittadinanzattiva, Italia Nostra, Legambiente, Lipu, Vas, La Piazza Comune, Comitato acqua bene comune SP e supportata da Auser, Federconsumatori, Acli, UISP La Spezia Val di Magra, ANPI Provinciale La Spezia, Partito Democratico, Articolo1, Le Ali, Lista Sansa, Europa Verde, Linea condivisa, Movimento 5 Stelle, Avanti insieme.»

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti