“Pass disabili”, nuovo ufficio al comando della Polizia Locale, e controlli

LA SPEZIA – Dal 1° ottobre diventa attivo il nuovo ufficio “Pass Disabili” presso la Caserma di Viale Amendola 9 che vedrà la Polizia Locale competente per il complessivo iter inerente i contrassegni per parcheggio dei disabili, dall’iniziale richiesta di rilascio fino alla materiale consegna agli aventi diritto del CUDE (Contrassegno Unico Disabili Europeo). A breve verranno resi noti i tempi e le modalità di accesso del pubblico.

“La lotta all’inciviltà è anche rivolta verso chi commette degli abusi con il pass disabili – dichiara il Sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini – da ieri al Comando della Polizia Locale è attivo anche l’ufficio del pass disabili, con attività non solo di rilascio ma anche di controllo e contrasto agli abusi. Un segno di civiltà molto importante”

La scelta di attribuire alla Polizia Locale tali competenze, prima in gestione all’Ufficio Mobilità comunale, giunge non a caso a poco tempo di distanza dall’entrata in vigore delle modifiche apportate al Codice della Strada in materia di istituzione di un’unica piattaforma nazionale dei CUDE e dei così detti “contrassegni rosa” per le donne in stato di gravidanza o con bambini fino a due anni di età, nonché dell’inasprimento delle sanzioni per l’indebita occupazione degli stalli per disabili e per l’utilizzo improprio dei contrassegni e/o delle strutture riservate alle categorie di cui trattasi.

Gli agenti del Comando di Viale Amendola non limiteranno la propria attività al rilascio dei permessi, ma è previsto che venga svolta una costante verifica del perdurare del diritto a mantenere la titolarità dei contrassegni e, quindi, un’opera di controllo permanente finalizzata a prevenire eventuali abusi quali, ad esempio, la mancata restituzione del contrassegno a seguito dello stabile ricovero in RSA e/o allettamento del titolare o in caso di decesso del titolare medesimo, con l’applicazione delle relative sanzioni.

Tale costante monitoraggio vede il favore della locale Consulta dei Disabili, che si è espressa nel senso di una maggior opera di contrasto all’abusivismo, a tutto vantaggio dei soggetti che necessitano di poter disporre di spazi e strutture disponibili in quanto con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta.

La Polizia Locale, dalla data odierna, presidierà quindi “l’intero ciclo” dei CUDE aggiungendo le nuove competenze alla già intensa opera di controllo sul territorio; nel solo mese di settembre sono state elevate 29 sanzioni per altrettanti accertamenti di indebita occupazione degli stalli ma anche per uso improprio dei contrassegni. Proprio nella giornata di ieri è stato ritirato da una pattuglia di Agenti della Polizia Locale un contrassegno in quanto, durante un controllo delle soste negli stalli riservati in centro, veniva accertato che il conducente dell’autovettura lo usava indebitamente per sostare in deroga alle norme senza averne diritto, in quanto la titolare si trovava presso la sua abitazione e non era quindi trasportata sul veicolo.

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti