VERONA-SPEZIA 4-0 | Le assenze “pesano” oltre il previsto

LA SPEZIA – Fino ad adesso era mancato cinismo sotto porta, un po’ di malizia che solo l’esperienza può portare e anche un pizzico di fortuna. Oggi è mancato tutto, è mancata la squadra.

Le due partite al Picco con Juve e Milan non avevano portato punti ma la consapevolezza di una crescita a livello di prestazione. Si cercavano quindi delle risposte contro un avversario sulla carta meno proibitivo. Risposte che non sono arrivate. Invece di prendere slancio dall’intensità espressa in quelle due gare e come se le energie si fossero lì esaurite.

Ne sono prova i primi 15 minuti in cui lo Spezia viene trafitto per ben due volte. Inerme, abulico. Dopo un lieve accenno di reazione in cui Montipò si fa trovare reattivo, tutta la partita è una conseguenza di questo inizio da incubo. Un incubo da cui le Aquile non riescono mai a risvegliarsi, il primo tempo si chiude addirittura sul 3 a 0 per l’Hellas.

I 500 tifosi spezzini nel secondo tempo spingono la squadra a qualche scatto d’orgoglio, segnato comunque da grandissima imprecisione sotto porta. Il passivo per le Aquile a fine gara è di 4 reti, a cui si aggiunge anche una fiscalissima espulsione ai danni di Bastoni.

La sosta dovrà servire per ricaricare energie mentali e soprattutto per recuperare i moltissimi infortunati. Contro la Salernitana occorrerà scendere in campo con un atteggiamento completamente diverso da quello di oggi, anche per cercare con ogni forza di smuovere una classifica ferma da troppo tempo.

Vimal Carlo Gabbiani


HELLAS VERONA (3-4-3): 96 L. MONTIPÒ, 27 P. DAWIDOWICZ, 21 K. GÜNTER (46° 17 F. CECCHERINI), 16 N. CASALE (69° 23 G. MAGNANI), 5 D. FARAONI © (46° 15 M. ÇETIN), 24 DANIEL BESSA (74° 9 N. KALINIĆ), 14 I. ILIĆ, 8 D. LAZOVIĆ, 7 A. BARÁK, 99 G. SIMEONE, 10 G. CAPRARI (61° 61 A. TAMEZE).
Allenatore: IGOR TUDOR
A disposizione: 22 A. BERARDI, 78 M. HONGLA YMA, 11 K. LASAGNA, 1 I. PANDUR, 4 MIGUEL VELOSO, 20 K. RÜEGG. 31 B. ŠUTALO

SPEZIA (4-2-3-1): 1 J. ZOET, 27 K. AMIAN, 15 P. HRISTOV, 43 D. NIKOLAOU, 20 S. BASTONI, 21 SALVADOR FERRER, 17 S. PODGOREANU (59° 44 D. STRELEC), 10 D. VERDE, 11 E. GYASI ©, 22 J. ANTISTE (59° 18 M’BALA NZOLA), 9 R. MANAJ (46° 31 A. SHER).
Allenatore: THIAGO MOTTA.
A disposizione: 77 N. BERTOLA, 14 J. KIWIOR, 94 I. PROVEDEL, 40 P. ZOVKO

Ammoniti: CAPRARI (H), SALVADOR FERRER (S)

Espulsi: 78° BASTONI (S)

Marcatori: 4° SIMEONE (H), 15° FARAONI (H), 43° CAPRARI (H), 71° DANIEL BESSA (H)

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti