Il rischio della denuncia impoverisce la sanità

LA RIFLESSIONE DELLA DOMENICA

IL RISCHIO DELLA DENUNCIA
IMPOVERISCE LA SANITA’

«Nessun vuole più fare il chirurgo, il ginecologo, il medico del pronto soccorso. Perché sono professioni ad alto rischio denuncia. E oggi si chiedono più esami di quelli che è necessario prescrivere perché un domani dal giudice ti chiedono perché non li hai prescritti. La paura di prendere una denuncia allontana alcune persone da determinate specializzazioni. E intanto sempre più colleghi si licenziano dal pubblico per passare al privato. Sono brutti segnali».

Costantino Eretta
medico chirurgo e assessore alla sanità di Sarzana

Renzo Raffaelli

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti