TOP & FLOP di Verona-Spezia | Verde a tutto campo, Amian spento

L’attaccante, schierata da Motta a centrocampo, si carica sulle spalle la squadra e prova ad offendere Montipò a più ripresa. Per il terzino una gara opaca, con tanti errori e tanta stanchezza pregressa, spento…

Finisce 4-0 la gara del “Bentegodi” tra Hellas Verona e Spezia. I padroni di casa blindano il risultato già nel primo tempo: al 4′ è Simeone a sbloccare il risultato e al 15′ arriva il raddoppio di Faraoni. Sul finale della prima frazione Caprari cala il tris con un tiro dal limite. Al 71′ Bessa, agevolato da un intervento non perfetto di Zoet, segna la rete del 4-0.

Tra le fila del Verona sono degne di nota le prestazioni di Simeone e Caprari. Il numero 99 gialloblù ha il merito di sbloccare il risultato alla prima occasione ed è sempre pericoloso in avanti. Giornata assolutamente positiva anche per l’esterno dell’Hellas, capace, oltre al gol, di far vedere ottime giocate.

Nel pomeriggio nefasto per gli uomini di Thiago Motta, è Daniele Verde a salvarsi tra i suoi: pericoloso in due o tre occasioni, il numero 10 bianco, sfiora il gol che avrebbe potuto riaprire il match. Fuori dal gioco e autore di diversi errori invece, il terzino Amian, responsabile della mancata marcatura di Simeone in occasione dell’1-0 dei padroni di casa.

Dopo questa partita, ecco i nostri TOP & FLOP.

TOP HELLAS VERONA: SIMEONE. L’attaccante argentino approfitta dell’errato posizionamento della difesa avversaria e realizza dopo pochi minuti il gol del vantaggio con un perentorio colpo di testa. Oltre alla rete segnata, l’ex Cagliari svaria molto su tutto il fronte offensivo, partecipando a quasi tutte le ripartenze create dalla squadra scaligera.

TOP HELLAS VERONA: CAPRARI. L’esterno scuola Roma realizza un gol di pregevole fattura, mettendo alle spalle di Zoet un imparabile destro a giro dal limite dell’area. Il giocatore ex Benevento, dopo la splendida prestazione contro la Roma, si conferma leader tecnico della squadra di Tudor: dal suo alto livello qualitativo passa tanto delle speranze di salvezza dei gialloblù. A risultato ormai acquisito l’allenatore del Verona decide di sostituirlo per preservarlo in vista dei prossimi impegni.

TOP SPEZIA: VERDE. Thiago Motta, in grande emergenza, decide di schierare il numero 10 aquilotto nel terzetto di centrocampo: nonostante l’anomala posizione il giocatore prova ad adattarsi nel miglior modo possibile, abbinando alla solita qualità anche diversi ripiegamenti difensivi non abituali nel suo bagaglio tecnico. L’esterno è comunque il più propositivo e pericoloso tra i giocatori bianchi, con diversi assist e conclusioni respinte da Montipò e sprecate dai compagni.

FLOP SPEZIA: AMIAN. Il terzino francese parte male, concedendo nei primi minuti troppo spazio a Simeone in occasione del primo gol dei padroni di casa. Il numero 27 aquilotto è fuori posizione anche quando Faraoni ha il tempo di colpire indisturbato, spedendo la palla in rete. Viste le diverse sbavature, l’allenatore lo sostituisce all’intervallo inserendo Sher e abbassando Ferrer sulla linea difensiva.

Giulia Lorenzini

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti