Abbandoni di rifiuti: oltre 100 sanzioni nel mese di settembre

LA SPEZIA – Continua senza sosta la lotta agli autori degli abbandoni di rifiuti in città, fortemente voluta dall’Amministrazione comunale. Gli agenti della Polizia Locale hanno sanzionato più di cento persone nel solo mese di settembre.

L’attività di indagine è partita dalla visione incessante delle telecamere di videosorveglianza dislocate nel centro cittadino ed anche in periferia, alcune delle quali incrementate recentemente, soprattutto nel Quartiere Umbertino,  proprio in adiacenza alle isole zonali. I siti dove sono stati rilevati la maggior parte degli abbandoni sono via Gramsci, via Corridoni dove, oltre alla fototrappola è stato attivato il sistema di videosorveglianza da pochi giorni, e via Napoli, ma non mancano anche le zone periferiche come via delle Cave e via Puccini.

Il numero considerevole di sanzioni è il risultato altresì di una attività mirata svolta dagli agenti anche nello scovare alcune persone che abbandonavano in modo seriale i propri rifiuti, senza che queste, non effettuando l’accesso ai contenitori con l’apposita tessera, potessero essere identificate. In tali casi gli agenti sono riusciti a generalizzare ugualmente i responsabili, riuscendo a risalire alle loro residenze, dopo un’accurata attività d’indagine sul posto. In alcuni casi invece, i trasgressori sono stati individuati attraverso gli accertamenti esperiti sul veicolo col quale si recavano presso le isole zonali, accertamenti questi svolti sul rintraccio del proprietario del mezzo individuato con la targa alfanumerica del veicolo stesso, rimasto immortalato dalla videosorveglianza.

Non solo si sono colpiti coloro che abbandonavano i rifiuti presso le isole zonali, ma anche chi lasciava per strada i propri rifiuti in periferia, approfittando del buio, incrementando e favorendo vere e proprie discariche per poi sperare di farla franca, come è successo nella via del Camposanto, dove sono state individuate ed ovviamente sanzionate alcune persone. L’attività degli operatori della Polizia Locale è stata svolta in sinergia con gli Ispettori Ambientali di Acam-Iren Ambiente che, hanno iniziato a controllare le zone cittadine anche in orario serale e notturno, in borghese al fine proprio di scoraggiare i comportamenti più irrispettosi e sanzionare immediatamente i responsabili.

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti