Fisco, Rixi (Lega): La prima casa non si tocca, Toti dovrebbe ricordarlo

ROMA – “Riformare il catasto oggi è come accendere il timer di una bomba a orologeria pronta a esplodere in faccia agli italiani. La prima casa non si tocca, un punto fermo anche del programma di coalizione fatto insieme al presidente Giovanni Toti per governare la Liguria. La Lega non permetterà l’introduzione di nuove tasse. Toti peraltro, provenendo da Forza Italia, sa bene che per la nostra coalizione la casa è sacra. Dietro la riforma del catasto si nasconde un salasso, aumento delle rendite vuol dire aumento delle tasse differito al 2026. La Lega rispetta gli accordi fatti in Liguria e a Roma. Giù le mani dalle tasche dei cittadini”.

Lo dice il deputato della Lega Edoardo Rixi, componente commissione Trasporti e responsabile nazionale Infrastrutture, commentando le parole del governatore ligure Giovanni Toti ad ‘Agorà’ su Rai3.

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti