Al via il 105° Gran Piemonte

Il Gran Piemonte ha preso il via da Rocca Canavese e si concluderà a Borgosesia dopo 168 chilometri prevalentemente pianeggianti. Al via Colbrelli, Ganna, Viviani, Rojas, HayterTrentin, Nizzolo, Fiorelli e tanti altri. Diretta su RAI SPORT +HD ed Eurosport a partire dalle 15:20.
Rocca Canavese, 7 ottobre 2021 – Buongiorno dal Gran Piemonte presented by Eolo, organizzato da RCS Sport in collaborazione con la Regione Piemonte. La corsa quest’anno celebra le 105 edizioni con un tracciato sostanzialmente pianeggiante da Rocca Canavese a Borgosesia, dopo aver attraversato il Canavese e la Valsesia, dove si svolge il finale con un circuito di circa 35 km.

Al via 21 formazioni di 7 corridori ciascuna: 13 UCI WorldTeams e 8 UCI ProTeams. Tra i protagonisti, il campione italiano ed europeo, nonché vincitore dell’ultima Parigi-Roubaix, Sonny Colbrelli (Bahrain Victorious), che ha già conquistato questa corsa nel 2018. Ci sono anche il campione del mondo della cronometro Filippo Ganna (Ineos Grenadiers), Elia Viviani (Cofidis), Matteo Moschetti (Trek – Segafredo), Matteo Trentin (UAE Team Emirates), Jan Bakelants (Intermarché-Wanty-Gobert Matériaux) che ha vinto il Gran Piemonte nel 2015, Giacomo Nizzolo (Team Qhubeka Nexthash), vincitore nel 2016, José Rojas (Movistar Team), Ethan  Hayter (Ineos Grenadiers), Edoardo Affini (Jumbo Visma) Filippo Fiorelli (Bardiani-CSF-Faizanè).

Il gruppo, forte di 140 corridori, ha attraversato il km 0 alle ore 13:02.
Non partono i dorsali: 45 Konrad, 52 Berhane, 107 Zimmermann.

I dati possono essere visualizzati su https://www.ilgranpiemonte.it/

METEO
Rocca Canavese (Partenza): Sereno, 17°C. Vento: debole, 5 km/h SSE
Borgosesia (Arrivo): Sereno, 17°C. Vento: moderato, 14 km/h NE

IL PERCORSO

105^ edizione della corsa lungo un tracciato sostanzialmente pianeggiante da Rocca Canavese a Borgosesia. Il percorso attraversa le ondulazioni del Canavese e scala l’unica vera asperità di giornata dopo Ivrea, superando la Serra. Si scende su Biella e dopo aver sfiorato le Prealpi si raggiunge la Valsesia dove si svolge il finale con un circuito di circa 35 km, in cui non si passa sull’arrivo. Ingresso in circuito a Gattinara, quindi primo passaggio vicino a Borgosesia ma sull’altra riva del fiume. Si superano poi le facili ondulazioni di Azoglio per riportarsi a Gattinara e di lì alla linea di arrivo.

Ultimi km
Ultimi 5 km costantemente in leggerissima salita prima del rettilineo finale.

ROCCA CANAVESE
Rocca Canavese si trova a circa 30 chilometri da Torino, in un territorio diviso tra montagna, collina e pianura. Il centro vero e proprio del paese si trova in una conca naturale, a sud delle colline ai piedi del Monte Sepegna. Il comune è diviso in numerose borgate e frazioni, abitate dalla maggioranza dei residenti.
Tra le architetture degne di nota vi sono i ruderi di un antico castello e una cappella dell’XI secolo, il campanile romanico del cimitero e un ponte risalente al 1722.
La chiesa parrocchiale risale al XVII secolo e fu costruita, utilizzando le pietre del castello, sul sito di un monastero femminile fondato nel 1109. La costruzione presenta una facciata in stile neoclassico e all’interno custodisce un tabernacolo ligneo barocco.
Nell’antico borgo si trova anche una cappella medievale di pregevole valore artistico: la Confraternita di Santa Croce, dedicata a San Giovanni Battista. Al suo interno ospita affreschi risalenti al XV-XVI secolo.
Molti sono gli itinerari che offrono le valli circostanti, adatte a passeggiate salutari o escursioni a carattere artistico-culturale.

BORGOSESIA
Borgosesia è il centro abitato più popoloso della Valsesia e fa parte del Parco naturale del Monte Fenera, rilievo che presenta, sui versanti occidentali, numerose grotte di notevole interesse archeologico e paleontologico. Le varie frazioni del paese sono gioielli di architettura urbana integrata nel paesaggio boschivo e collinare.
Nel territorio convivono testimonianze artistiche di livello, come il Sacro Monte del Santuario di Sant’Anna di Montrigone, che deve la sua fama alle sei cappelle dedicate agli episodi della Vita della Vergine, e resti dell’identità industriale piemontese ottocentesca, traccia degli stabilimenti e dei quartieri operai sorti a partire dal XIX secolo.
Nel centro del paese si trova la chiesa dei Santi Pietro e Paolo, costruita in stile barocco nella seconda metà del XVII secolo e in seguito arricchita da una facciata neoclassica.
A Borgosesia persistono marcate identità folkloristiche, la cui storia è conservata nel Museo del Folklore. Oggi vivono soprattutto nell’attività del Gruppo Folkloristico borgosesiano e nelle tradizioni carnevalesche.

COPERTURA TV 
I palinsesti del GranPiemonte presented by Eolo sono disponibili a questo link.

Gran Piemonte sarà l’ultima corsa da professionista per Manuel Belletti (Eolo Kometa).
#GranPiemonte

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti