Sulla strada del Miele

LA SPEZIA – Un viaggio itinerante alla scoperta del “cibo degli dei ” in una delle zone più vocate della nostra provincia: la Val di Vara. Ha riscosso interesse la giornata organizzata dal presidente della Strada del Miele, Romolo Busticchi per portare i cittadini a conoscere e a degustare un alimento importante per la nostra salute e sempre più ricercato ed apprezzato nella ristorazione. Ma attenzione alle mistificazioni!

A lanciare l’allarme per il preoccupante ingresso sul nostro mercato del prodotto industriale, proveniente dalla Cina, che non ha nulla a che vedere con il buon miele di alveare, è stato dapprima lo stesso Busticchi che ha elogiato l’impegno degli apicoltori locali sostenendo anche come questa produzione possa servire ad attrarre visitatori verso un entroterra incontaminato, ricco di bellezze storico-culturali e artistiche.

L’occasione per informare su queste tematiche è stata la prima tappa, che si è tenuta al Castello Doria Malaspina di Calice al Cornoviglio, durante la quale ha preso la parol’apicoltrice Paola Bernardini Pini, dando utili indicazioni su come scegliere un prodotto di qualità, soprattutto al Supermercato,, quando non si può andare direttamente in azienda. La relatrice ha messo poi in risalto la fatica per mantenere un produzione di livello quantitativo e qualitativo quando eventi calamitosi riducono drasticamente la materia prima, come in quest’ultimo anno.

Ed ecco la novità: Maurizio Ribaditi ha presentato per la prima volta il miele di edera dal quale si può anche ricavare il buon liquore idromiele, entrambi offerti in assaggio nella visita alla moderna struttura aziendale dell’apicoltore a S.Maria.

La tappa intermedia è stata gourmet: ai partecipanti è stato servito un gustoso menù tipico “Voglia di dolcezza” nel ristorante “Al Cornoviglio” con un finale, inutile dirlo, a base di frittelle irrorate da miele di castagno. Soddisfatti dell’iniziativa i fiduciari di Sloow food Golfo dei poeti 5 Terre Val di Vara Barrani e della Versilia Nicola Rosi con il quale è previsto un gemellaggio per il miele di spiaggia.

A fare gli onori di casa per il Comune di Calice è stato l’assessore Stefano Franceschini e per l’iniziativa “I Castelli ritrovati” il presidente del Consorzio “Il Cigno”, Silvano Zaccone.

Con tutti si è complimentato Piergino Scardigli, presidente di Assonautica La Spezia, sostenitore di un collegamento sempre più stretto mare-campagna.

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti