Oasi Faunistica di Marinella. Il Tar Liguria respinge la richiesta dei cacciatori di ridurne la superficie

SARZANA – Resta attualmente confermato l’ampliamento di 147 ettari, in aggiunta ai precedenti 162 ettari, dell’Oasi di protezione faunistica di “Marinella”; nei comuni di Sarzana e Luni , in Provincia di La Spezia.

Infatti la 2° Sezione del TAR Liguria ha respinto oggi l’istanza di sospensione, richiesta da quattro associazioni venatorie, che mirava a bloccare l’ampliamento della zona di divieto di caccia per la sosta e lo svernamento degli uccelli migratori, disposta dal Piano faunistico-venatorio della Regione Liguria, varato a fine maggio 2021.

A difesa dei nuovi confini della pur piccola Oasi, attualmente 309 ettari di seminativi ed aree irrigue (con alcuni lembi di zone umide idonee alla presenza di avifauna acquatica), si era costituito in giudizio il WWF, patrocinato dallo studio legale Linzola di Milano.

Per i giudici amministrativi (ordinanza cautelare n. 286 del 14/10/2021) con la “modesta riduzione del territorio venabile determinata dall’ampliamento dell’oasi di protezione dell’avifauna migratoria “Marinella”, non si configura alcun pregiudizio grave e irreparabile in capo agli associati delle ricorrenti”.

“Ora auspichiamo che la Regione provveda celermente ad un completa tabellazione perimetrale dell’area, garantendo l’opportuna vigilanza venatoria nel comprensorio sarzanese, ove non sono rari alcuni atti di bracconaggio”, dichiara Guglielmo Jansen per il WWF ligure.

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti