“L’albero che resiste rifiorisce”

LA SPEZIA – Con questo slogan la Federavo, l’organo che raggruppa a livello nazionale tutte le AVO locali, ha invitato a mettere a dimora, in occasione della XIII Giornata dell’AVO, un albero, simbolo reale e vivente dell’esserci e del desiderio di ripartenza, di una ripresa di servizi, attività, scambi, iniziative ed incontri.

Anche l’AVO della nostra città (l’AVO è l’associazione volontari ospedalieri) pianterà un albero, un ulivo, sabato 23 ottobre, alle ore 9,30, al Castello di S.Giorgio.

La ripartenza dell’AVO spezzina si è già parzialmente concretizzata con la collaborazione al centro vaccinale dell’ex Fitram e con l’accoglienza al Centro Antidiabetico di via XXIV Maggio; a breve dovrebbe ricominciare il proprio servizio anche al polo riabilitativo Don Gnocchi di via Fontevivo.

All’evento di sabato prossimo interverranno autorità civili e religiose, accumunate da un unico obiettivo, trasmettere fiducia e speranza per il futuro, impegnarsi per il bene comune. In fondo è proprio quello che un umile albero, un ulivo, vorrebbe simbolicamente trasmettere: ripartire, rifiorire, crescere. Con entusiasmo, tutti insieme.

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti