TOP & FLOP di Spezia-Salernitana | Kovalenko geniale, Maggiore speciale

L’ucraino si prende finalmente la scena con una prestazione tecnicamente impeccabile condita da un gol da grande giocatore con un imprendibile tiro a giro. Per capitan Maggiore una gara speciale per qualità e voglia di incidere, da vero uomo squadra.

Finisce 2-1 lo scontro salvezza del “Picco” tra Spezia e Salernitana. Sono gli ospiti a sbloccare il match al 39′ grazie al primo gol in maglia granata di Simy. Ma nella ripresa sono i padroni di casa a prendere in mano la partita e a ribaltare il risultato. Al 51′ è Strelec a pareggiare i conti e al 77′ ci pensa Kovalenko a segnare il gol vittoria con un bellissimo tiro all’incrocio.

Tra le fila degli uomini di Thiago Motta sono i due centrocampisti a prendersi la palma dei migliori in campo: Kovalenko e Maggiore giocano un’ottima partita e contribuiscono in maniera importante alla vittoria finale. Il primo segna il gol che vale tre punti, mentre lo spezzino è sempre prezioso in entrambe le fasi di gioco.

Nella Salernitana è il centravanti Simy il migliore tra i suoi: oltre al gol segnato, tanto movimento e molti suggerimenti per i compagni di reparto da parte del numero 25 granata. Pomeriggio opaco invece per Kastanos, fuori dalle trame offensive della sua squadra e poco incisivo durante la sua permanenza in campo.

Dopo questa partita, ecco i nostri TOP & FLOP.

TOP SPEZIA: KOVALENKO. Il giocatore ucraino, dopo un primo tempo di studio, in cui tocca il pallone in maniera prevalentemente scolastica, esce alla distanza con un secondo tempo di assoluta qualità. Il numero 8 bianco mostra molto più dinamismo e confidenza con la palla: da una sua iniziativa si innesca il contropiede chiuso con il prezioso assist per il gol di Strelec. Da incorniciare la prodezza grazie alla quale l’ex Atalanta realizza il 2-1, battendo Belec con un perfetto tiro a giro.

TOP SPEZIA: MAGGIORE. Il capitano aquilotto si conferma leader carismatico e tecnico della squadra. Il suo recupero dall’infortunio risulta fondamentale nell’economia del campionato: lo spezzino infatti è l’unico giocatore a disposizione di Thiago Motta ad avere doti aerobiche e tecniche in grado di supportare la spiccata propensione offensiva del tecnico italo-brasiliano. Nonostante la condizione fisica non ottimale, il numero 25 bianco non si risparmia e continua fino all’ultimo minuto la sua azione di pressione costante sui diretti avversari.

TOP SALERNITANA: SIMY. L’attaccante nigeriano segna il suo primo gol con la maglia granata sfruttando nel migliore dei modi tutte le proprie qualità: bravo a crearsi lo spazio con il fisico possente e altrettanto tecnico nel dribblare Provedel con un delizioso tocco sotto. Poco prima della rete realizzata, l’ex Crotone ha l’occasione di realizzare un’altra rete, ma l’estremo difensore aquilotto gli nega la gioia del gol deviando la sfera in angolo con una parata d’istinto.

FLOP SALERNITANA: KASTANOS. Il giocatore ex Frosinone svaria molto sul fronte d’attacco alla ricerca del modo migliore di creare superiorità numerica. Per tutto il primo tempo, il cipriota non fa registrare particolari guizzi, mentre, nella ripresa, sembra avere un piglio migliore con un paio di iniziative interessanti: in tutti i casi non riesce ad incidere e al 67′ viene sostituito da Schiavone.

Giulia Lorenzini

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti