Il mercato ferramenta, i numeri e gli obiettivi nella visione post covid

Canese: “Dopo questi anni che abbiamo attraversato, dopo questo periodo che stiamo vivendo, abbiamo imparato, forse, che nessuno si salva da solo e che siamo tutti interconnessi come uomini e come mercati”

Premo Innovation Group: L’azienda spezzina Canese Dante prima classificata. 

LA SPEZIA – Nel convegno Hardware Forum Assofermet Ferramenta – Ri-generazione ferramenta, il canale tradizionale tra resilienza e sviluppo – il primo evento in presenza dopo questo lungo periodo di pandemia, la spezzina Sabrina Canese, presidente di Assofermet ferramenta, al suo secondo mandato, ha illustrato i numeri caratterizzanti del comparto ferramenta.

“Dopo questi anni che abbiamo attraversato, dopo questo periodo che stiamo vivendo, abbiamo imparato, forse, che nessuno si salva da solo e che siamo tutti interconnessi come uomini e come mercati – ha detto Sabrina Canese -. E’ solo grazie al nostro lavoro, che si è svolto freneticamente senza sosta e senza orari, nei giorni del primo lockdown, che 34.258 Codici Ateco ferramenta siano stati ritenuti attività essenziale ed abbiano potuto continuare a lavorare fin da subito, scardinando quella idea diffusa che bene essenziale siano solo il cibo e le medicine, ma essenziale è tutto ciò che consente a quelle economie di lavorare, e i nostri prodotti sono essenziali come la diffusione capillare delle ferramenta di prossimità, distribuite in tutto il territorio italiano. Non tutti sanno, per esempio, che un diversamente abile con gamba bionica compra bulloni e chiavi a brugola in ferramenta”.

Secondo l’Agenzia delle Entrate i codici Ateco Ferramenta sono 34.258 per circa 100.000 addetti. Cerved ha analizzato circa 16.000 ferramenta per un fatturato di 8.600.000.000, 00 di euro nel 2019.

“In quei mesi difficili – prosegue Canese – abbiamo capito più di prima l’importanza di essere associazione e di essere Assofermet e abbiamo capito quanto sia importante dare un’immagine di unità e coesione, tramite una comunicazione all’esterno, quanto più possibile efficace, sempre più specializzata e diffusa sul territorio. Abbiamo deciso quindi, alla luce di questa esperienza, di aprire una sezione dettaglio ferramenta all’interno di Assofermet che lavorerà in sinergia con Confcommercio e le Ascom provinciali, trattando un’informazione puntuale e diretta su argomenti specifici del nostro settore. Le attività che svolgiamo in associazione, sottraendo del tempo alle nostre imprese, spesso sembrano molto lontane dall’attività del negozio ma sono strettamente correlate all’aumento dei listini, all’approvvigionamento delle merci, al tentativo di far sì che vi sia un mercato più equo e omogeneo rispetto allo strapotere dei grandi player di mercato digitali e non”, ha concluso.

Nel corso del convegno Hardware forum, è tornato anche il premio grossista di Assofermet – Cerved Group, con la selezione delle aziende secondo i parametri di Performance ed Innovation Score di Cerved con l’obiettivo di valorizzare i distributori del comparto non solo per performance di fatturato, ma anche l’attenzione all’innovazione. A questo proposito importante sottolineare che l’azienda che si è classificata al primo posto per la categoria di fatturato dai 2 agli 8 milioni è proprio l’attività spezzina Canese Dante, che ha ricevuto il premio grossisti Innovation score 2021.

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti