Ruba alle Terrazze e viene arrestato perchè rientrato illegalmente dopo espulsione

LA SPEZIA – Nel pomeriggio di ieri, la Squadra Volante della Questura della Spezia interveniva presso il centro commerciale ‘Le Terrazze’ in quanto una persona si era resa responsabile di un furto di abbigliamento.

Sul posto gli agenti prendevano contatti con la direttrice che riferiva che poco prima un uomo era entrato nel camerino con tre capi di abbigliamento e una volta uscito non aveva più con sé i capi in questione e nemmeno erano presenti all’interno del camerino. Veniva pertanto allertata la vigilanza che provvedeva a fermare il soggetto una volta oltrepassate le casse e le barriere antitaccheggio. A questo punto l’uomo, un 43enne cittadino algerino con vari precedenti specifici ed irregolarmente soggiornante, consegnava spontaneamente i tre capi di abbigliamento, del valore complessivo di 77 euro, estraendoli dal suo zainetto, che risultavano però danneggiati a causa dello strappo della placca antitaccheggio e quindi non più rivendibili.

Accompagnato negli uffici della Questura per gli accertamenti del caso, lo stesso risultava colpito da un provvedimento di espulsione dal Prefetto di Livorno del febbraio 2020 e due mesi dopo da Ordine del Questore di Torino. L’uomo, ottemperando all’ordine del Questore si recava in Olanda, dove richiedeva un permesso di soggiorno per asilo politico. Successivamente però rientrava sul territorio dello Stato Italiano illegalmente, rendendosi responsabile del reato previsto dall’art.13 comma 13 del Dgls 286/98 che prevede l’arresto obbligatorio anche fuori dalla flagranza.

Pertanto, dopo essere stato segnalato in stato di libertà per il reato di furto aggravato, veniva tratto in arresto per reingresso illegale sul territorio nazionale.

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti