Sottosegretario Costa: “Chi non si vaccina responsabile prolungamento restrizioni”

ROMA“La decisione sulla proroga dello stato di emergenza sarà fatta al momento opportuno. E’ presto per fare previsioni in tal senso. Occorre però fare una riflessione: se questo strumento, così come le altre misure restrittive, subirà un prolungamento sarà anche per una corresponsabilità di coloro che hanno scelto di non vaccinarsi. Dalla loro vaccinazione dipende il ritorno graduale alla normalità. L’obiettivo resta quello del 90% perché così si ha un quadro più facile da gestire dal punto di vista pandemico. C’è bisogno di una ulteriore accelerazione: vaccinarsi significa permettere di allentare le misure restrittive. Nel momento in cui il Governo dovesse riscontrare che non si riesce a raggiungere l’obiettivo per gestire diversamente la pandemia, si potrà valutare l’introduzione dell’obbligo per altre categorie specifiche“. E’ quanto dichiara Andrea Costa (Noi con l’Italia), Sottosegretario di Stato alla Salute, a SkyTg24.

In merito a Johnson&Johnson, Costa spiega: “Attendiamo il parere di Aifa tra oggi o domani. Chi si è vaccinato con J&J sicuramente dovrà fare un richiamo eterologo con Pfizer o Moderna. L’approfondimento che si sta facendo è sull’arco temporale”.

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti