Toti: “Grazie a Forze di Polizia che garantiscono nostra libertà e sicurezza, non darle per scontate”

Il Presidente Toti a Imperia per Centenario Questura. 

GENOVA – “La libertà e la sicurezza sono un po’ come l’aria, ci si accorge della loro importanza quando cominciano a mancare, altrimenti li diamo per scontati, pensando di essere sicuri nelle nostre abitazioni e nelle nostre città. Fino a quando qualcosa non ci occorre: ringrazio il ministro Lamorgese e tutti voi per l’attenzione per l’incolumità della mia persona dopo le minacce che ho ricevuto e ringrazio chi oggi ha un disturbo in più, speriamo breve. Ma nel celebrare questa storia credo si debba celebrare ogni giorno la libertà e la sicurezza che le Istituzioni delle Forze di Polizia, le nostre Prefetture e tutte le altre divise che vedo qui in sala hanno regalato a questo paese e che troppo spesso diamo per scontate e che dovremmo imperare a dare meno per scontate, impegnandoci tutti perché questo possa avvenire con il minimo sforzo e il minimo rischio da parte di tutti”. Così il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti intervenuto presso il Comune di Imperia alla cerimonia per il centenario della Questura.

Presenti anche gli assessori all’Urbanistica Marco Scajola e all’Occupazione e Trasporti Gianni Berrino.

“Con i cento anni di questa Questura – ha aggiunto il governatore ligure – credo che oggi sia giusto celebrare davvero lo sforzo di tutte le Questure e i Commissariati del nostro territorio, anche se la storia di questa Questura non è una storia banale e non è neppure un impegno banale del presente. Questa terra è stata confine della seconda guerra mondiale con tutto quello che ha comportato e ancora oggi è confine con una Nazione amica dell’Unione Europea, ma Nessuno sottovaluta i problemi che abbiamo affrontato e affronteremo nel futuro. È un impegno a cui è giusto dare merito e ricordare la storia perché ci serve a costruire il futuro. Oggi abbiamo anche colto l’occasione per costruire e vedere un pezzo di futuro con la nuova sala per il sistema di videosorveglianza cittadina. Penso sia particolarmente importante, perché è vero che reprimere i reati è compito fondamentale delle nostre forza di sicurezza e della magistratura ma prevenirli – prosegue Toti – con un deterrente è anche meglio. È una scuola che qui in Liguria abbiamo cercato di anticipare e di farlo su tutte le voci, basti pensare ai fondi di protezione civile che anche nel recente passato sono serviti spesso in base al principio della ‘resilienza’ ad evitare danni futuri. Credo che l’impianto di telecamere che abbiamo visto oggi insieme ai nuovi uffici confortevoli e attrezzati per gli uomini e le donne che tutti i giorni si impegnano per la nostra sicurezza siano un modo anche per garantire a questa città una maggiore sicurezza che va oltre la repressione e il giusto perseguimento di chi commette un crimine, dando un senso sicurezza preventivo ai cittadini. Quindi buon compleanno alla Questura di Imperia: non dico che ci rivedremo tra 100 anni – conclude – perché quel vaccino non è stato ancora inventato”.

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti