12° Liburna Terra, ultimo appuntamento Campionato Italiano Rally e Rally Terra

Mancano poche ore per l’effettuazione della 12° Liburna Terra, ultimo atto dei Campionato Italiano Rally e del Campionato Italiano Rally Terra, a queste validità va aggiunta anche quella del Cross Country di cui è anche ‘ultimo appuntamento stagionale.

Un numero d’iscritti importante per questa duplice manifestazione che ha passato i cento equipaggi presenti in questo rally, un vero record per il classico appuntamento nell’entroterra toscano che vedrà confluire i migliori specialisti italiani e non a battagliare nei tratti cronometrati resi famosi nel passato avendo ospitato i campioni protagonisti nel Campionato Mondiale con i passaggi nel Rally di Sanremo negli anni settanta/ottanta.

La Scuderia Livorno Rally, supportata quest’anno dalla Valdelsa Corse nell’organizzazione delle due manifestazioni ha preparato un percorso degno della titolazione italiana sia del Campionato Italiano Rally Sparco 2021 e del Campionato Italiano Rally Terra oltre che del Campionato Italiano SSV con il Cross Country.  Nove le prove speciali previste per la gara CIR e CIRT mentre una meno per le vetture Side by  Side, tutte prove oramai conosciute nelle edizioni precedenti come Serraspina (Km. 5,62) e Ulignano (Km. 13,08) a cui sono state aggiunte la rientrante Riparbella (Km. 9,21) un altro pezzo di storia con il Sanremo Mondiale e l’inedita Super Prova Speciale denominata Tenuta di Canneto (Km. 2,36) quest’ultima antipasto prelibato di venerdì 5/11 nel pomeriggio. La gara entrerà nel vivo il sabato con la disputa in sequenza delle prove di Riparbella, Serraspina e Ulignano.

Partenza e base logistica sarà Peccioli presso il Service Park Incubatore d’Impresa venerdì pomeriggio fin dalle ore 14.00 per la disputa della prima super prova speciale ed arrivo a Volterra con passaggio in Piazza dei Priori intorno alle 17.00 con ingresso nel Riordino notturno in loc. Docciola alle ore 17.50 .

Sabato 6/11 uscita dal Riordino alle ore 06.00 per poi affrontare i primi due giri di prove speciali intervallati da Riordino e Parco Assistenza, Ultimo giro invece vedrà l’effettuazione della sola prova di Serraspina per i veicoli del Cross Country con arrivo di quest’ultimi a Volterra previsto per le 15.25, mentre per la gara CIR e CIRT previsto anche l’ultimo e decisivo passaggio sulla lunga prova di Ulignano con arrivo finale a Volterra fin dalle ore 16.30 nel contesto di Piazza dei Priori . In tutto quindi saranno 9 le prove speciali per il Liburna Terra per Km. 76,88 su un percorso globale di Km. 497,01 , mentre per il Liburna Cross Country sono 8 le prove  speciali in programma per Km. 63,80 su un percorso globale di Km. 450,13.

Oltre cento iscritti danno idea del successo che la gara abbia avuto e pur con l’assenza dei Campioni Italiani Basso-Granai che si sono aggiudicati il CIR Sparco 2021 con una gara d’anticipo numerosi sono i protagonisti della serie presenti a questo ultimo appuntamento stagionale a partire dal duo Crugnola-Ometto su Hyundai I20 (n. 1) presenti per conquistare la seconda piazza nel CIR, come anche Signor-Bernardi (n.2) invece su Volkwagen Polo e Mazzocchi-Gallotti (n. 3) invece su Skoda Fabia.  Tutto invece da giocarsi il Campionato Italiano Rally Terra che vede in lizza Scandola con alle note il rientrante D’Amore su Hyundai I20 (n. 4) e Andreucci-Briani su Skoda Fabia (n. 5) per la vittoria finale di questo campionato entrambi hanno dei bei ricordi avendo corso in queste strade alcuni anni e non lasceranno niente di intentato per conquistare il titolo. Saranno presenti anche Campedelli-Rappa (n. 6) per l’occasione su Skoda Fabia più volte in zona podio quest’anno oltre che Oldrati-De Guio (n. 7) su analoga vettura e i campioni in carica del CIRT il boliviano Bulacia Wilkinson navigato dall’argentino Der Ohannesian (n. 9) sempre su Skoda Fabia. Da seguire anche il giovane Battistolli che con Scattolin (n. 8) sta macinando chilometri e facendo esperienza con la Skoda Fabia tipologia di vettura con cui ha esordito proprio nel Liburna nell’ultima edizione disputata.

Proprio dedicato ai protagonisti del Campionato Italiano Terra, la Scuderia Livorno Rally ha istituito un particolare Trofeo intitolato ad un grande campione toscano vero interprete delle gare su sterro: Vareno Grassini. Il particolare Trofeo Vareno Grassini sarà infatti assegnato al vincitore del CIRT 2021 durante la premiazione della gara, alle parole Vareno Grassini preferiva i fatti anteponendo su tutto la correttezza, la lealtà, la modestia dei suoi importanti risultati.

Soddisfazione quindi in apertura della gara vera e proprio oltre che per gli organizzatori anche per le Amministrazioni dei comuni coinvolti che hanno creduto nella promozione del territorio e nella visibilità che un simile evento può offrire, Laura Lombardi, anima della Scuderia Livorno a poche ore dall’effettiva partenza della gara ha voluto ringraziare oltre che le amministrazioni, la federazione che ha creduto nella gara  assegnando titoli così importanti ed anche i numerosi conduttori presenti oltre che le forze dell’ordini, gli ufficiali di gara e tutto il personale di servizio che permetterà lo svolgimento delle manifestazioni.

Non resta che attendere i riscontri cronometrici che sicuramente in ogni categoria saranno interessanti e permetteranno un confronto reale ed onesto oltre che spettacolare visto il percorso offerto ai partecipanti ricco di storia e tradizione non solo rallystica

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti