Levanto – Le regole per il meteo “Allerta Rossa”

LEVANTO A Levanto, la “Protezione Civile”, gestita dal Comune, sotto la direzione della dr.ssa Alice Giudice, ha funzionato e funziona molto bene, grazie al supporto dei Vigili del Fuoco Volontari, della Pubblica Assistenza “Croce Verde”, del Sottocomitato della “Croce Rossa” nonchè del Gruppo Volontari Comunali.

Ormai siamo in pieno autunno e, dal prossimo mese, entreremo anche nella stagione invernale. Pertanto ci dobbiamo aspettare piogge, vento e basse temperature con l’emissione, da parte del Comune delle tre “allerte meteo. gialla, arancione e rossa.”

Tralasciando le prime due vediamo gli adempimenti in “allerta rossa”. Durante il periodo di allerta meteo idrogeologica, levantesi e turisti sono tenuti ad adottare in tutto il territorio i “comportamenti di auto-protezione”.

Per le misure, in particolare, si consiglia di predisporre paratie a protezione dei locali al pianterreno, chiudere le porte di cantine e seminterrati e salvaguardare i beni mobili che si trovano in locali allagati; porre al sicuro i propri veicoli in zone non raggiungibili  dall’allagamento e limitare gli spostamenti ad esigenze di effettiva necessità. Ora vediamo cosa deve fare il Comune: disporre la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado e limitazioni agli eventi all’aperto, chiusure per i luoghi di aggregazione.

Inoltre vengono monitorati costantemente i torrenti e si riunisce il “Centro Operativo Comunale”, in contatto con la “Protezione Civile” della Regione Liguria e la Prefettura della Spezia.

Guido Ghersi

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti