Chiusa l’undicesima edizione della rassegna “Libriamoci”

LA SPEZIA – “Una partecipazione straordinaria per Libriamoci che quest’anno, in un’edizione che segna il  nuovo corso di questa kermess, è stata inaugurata da Alessandro D’Avenia con il sold out al Teatro Civico e si è conclusa con il Premio Strega 2021 Emanuele Trevi – dichiara il Sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini – la manifestazione, tutta organizzata dal Sistema Bibliotecario Urbano che ringrazio sentitamente, è stata occasione di riflessioni, risate e scoperte, dal fumetto alla scienza, dalla poesia alla saggistica passando per la letteratura. Stiamo già lavorando alla dodicesima edizione del 2022 nella consapevolezza dei grandi punti di forza di Libriamoci.”

Con domenica 31 ottobre si è chiusa l’undicesima edizione della rassegna “Libriamoci. Leggere ovunque, leggere comunque”.

La manifestazione, organizzata dal Sistema Bibliotecario Urbano, si è dipanata lungo i fine settimana del mese di ottobre, a partire da sabato 9, con un esordio travolgente rappresentato dalla performance “L’appello: a che serve la scuola” di Alessandro D’Avenia presso il Teatro Civico, e il sigillo apposto dal Premio Strega Emanuele Trevi, in collegamento da remoto, sempre al Civico. Due eventi straordinari che hanno fatto da cornice ad una serie di appuntamenti che hanno offerto ai cittadini interessanti spunti di riflessione sulle tematiche più varie: il ruolo della scuola e le fragilità dell’adolescenza, l’approfondimento di alcune figure significative del mondo della letteratura e della storia più o meno recente, il cambiamento climatico e le sue implicazioni, il tempo e le sue diverse declinazioni, la poesia e gli archetipi letterari del comportamento umano  sono soltanto alcuni dei numerosi temi toccati in questa undicesima edizione.

Al centro di tutto sempre il libro e la lettura come stimoli formidabili e strumenti per interpretare il nostro presente.

Ecco alcuni numeri che danno il senso della partecipazione e dell’interesse suscitato presso la comunità spezzina: 22 eventi, per un totale di 1.096 partecipanti in presenza, nelle varie sale, e 3.530 visualizzazioni degli eventi in streaming che rimangono tuttora fruibili sul sito web dedicato (www.libriamocisp.it) per tutti coloro che non hanno potuto partecipare in presenza oppure desiderano ripercorrere gli appuntamenti da loro più apprezzati.

La rassegna ha dunque rappresentato un mirabile momento di riavvio della promozione della lettura in presenza, un’opportunità unica per incontrare nuovamente autori e libri, accompagnati da esperti interlocutori e una straordinaria occasione di ripartenza completa delle  attività culturali post pandemia.

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti