RALLY | Conclusa la prima prova speciale del Liburna Terra

Andreucci-Briani fanno loro la super prova speciale d’apertura del Liburna Terra con la loro Skoda Fabia R5, Alle loro spalle i leader del Campionato Italiano Terra Scandola D’amore, terza piazza per Crugnola-Ometto entrambi gli equipaggi su Hyundai I20.

Fatti i giochi per il Campionato Italiano Rally Sparco 2021 con Basso e Granai assenti essendosi aggiudicati il Campionato con una gara d’anticipo, non altrettanto può essere scritto per il Campionato Italiano Rally Terra dove è tutto da giocarsi in questa gara, e così è stato. Infatti nel primo breve tratto della prova d’apertura, unica della giornata, denominata Tenuta di Canneto (Km. 2,36) è stato Paolo Andreucci navigato da Rudy Briani su Skoda Fabia R5 ad essere il più veloce di tutti seguito dal leader del Terra Umberto Scandola con alle note il rientrante Guido d’Amore invece su Hyundai i20 secondo a 1”16, mentre terzo gradino di questa classifica “corta” vede invece il protagonista del CIR Andrea Crugnola in coppia con Pietro Ometto sempre su Hyundai i20 con 3” di scarto. Quarta posizione per il giovane Alberto Battistolli che con Simone Scattolin ha utilizzato la usuale Skoda Fabia R5, vettura che proprio nel 2019 ha iniziato ad utilizzare sempre in occasione della Liburna Terra e che è osservato speciale del neo Campione Italiano Rally Giandomenico Basso che quest’anno segue nelle gare europee il giovane figlio d’arte. Pochi millesimi di vantaggio separano Battistolli da Campedelli-Rappa questa volta a bordo di una Skoda Fabia e quindi quinti assoluti davanti all’equipaggio boliviano/brasiliano Wilkinson-Der Ohannesian sempre su Skoda Fabia. La sesta piazza è appannaggio del bassanese Bresolin in coppia con Pollett che precede Oldrati-De Guio (entrambi anch’essi su Skoda Fabia) ed il vincitore dell’ultima edizione disputata Costenaro-Bardini invece su Hyundai i20. Chiudono i top ten Dati-Ciucci ben a loro agio con la Skoda Fabia.

Tra i numerosi equipaggi presenti dello “squadrone” dell’ACI Team Italia che si giocano il Campionato Italiano Rally Junior da evidenziare l’ottimo risultato di Cogni-Zanni davanti a Daprà -Andrian e a Casella-Siragusano, tutti con le Ford Fiesta Rally 4 .

Nella gara invece di Cross Country è il duo Tinaburri-Tinaburri in evidenza su Yamaha Qdy YZX davanti di stretta misura su Delucchi-Cordola invece su Bombardier Maveric X3, più attardati Bosio-Gentilotti e Manocchi-Mannocchi entrambi su Yamah Qdy.

Alla fine sono stati novantacinque gli equipaggi che hanno concluso le due gare, Rally e Cross Country ma chiaramente saranno le altre otto prove per i Rally e le altre sette per la gara Cross Country programmate per domani a fare la classifica con conclusione per entrambe le specialità a Volterra nella coreografica scenografia di Piazza dei Priori della capitale dell’alabastro che ospiterà l’arrivo e dove sarà svolta la premiazione che incoronerà i Campioni Italiani Rally Terra, i Campioni Italiani Rally Junior e quelli Italiani Cross Country SSV Bajas 2021.

Da rilevare che è stato istituito il Trofeo Automobile Club Livorno che sarà assegnato vincitore della gara del Campionato Italiano Rally, mentre la Scuderia Livorno che organizza le due gare in collaborazione con la scuderia Valdelsa Corse ha istituito un ricordo in memoria di Vareno Grassini pilota senese di spicco vincitore di numerose gare e campionati che invece sarà assegnato al pilota vincitore del Campionato Italiano Rally Terra.

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti