SPEZIA-TORINO 1-0 | Sala cecchino, Nzola guerriero

Il centrocampista messo da parte nella scorsa stagione, si prende una grande rivincita decidendo la gara contro i granata. Per l’attaccante invece un match di grande sostanza, facendo senza paura a sportellate con Bremer e compagni e sfiorando pure il gol.

LA SPEZIA – La spunta la squadra di Motta con un super gol di Jacopo Sala nella ripresa, ma in generale sembra leggerla meglio il tecnico italo – brasiliano rispetto a Juric.
Una vittoria da squadra tosta, maschia, che accetta la lotta e ribatte anche con la qualità.
I protagonisti non possono che essere il match winner Sala e il panzer Nzola per tutto quello che è riuscito a fare in termini di utilità per la squadra.

Ecco i nostri TOP e FLOP:

TOP SPEZIA – SALA Vituperato, isolato, messo da parte da Italiano per tutto il girone di ritorno dello scorso anno, con Motta si mette sin da subito a disposizione per un ruolo a centrocampo, unica soluzione per restare in rosa. Parte quindi come jolly nel mezzo e si fa sentire in alcune gare per poi rimanere ai box per infortunio. Ora il rientro, il ruolo di playmaker svolto con diligenza e intelligenza e poi il gol vittoria con un destro preciso e potente. Una rivincita, sotto la Ferrovia.

TOP SPEZIA – NZOLA La sua crescita è costante e lo sta portando ad essere sempre più importante per il gioco della squadra, di partita in partita. Oggi fa a sportellate con Bremer, risultando ai punti vincitore del duello, sia per come contribuisce a far salire la squadra, sia per la possibilità di concludere a rete, anche se con poca fortuna. Go che però non potrà non arrivare nelle prossime gare, se manterrà questo livello di prestazioni.

TOP TORINO – SANABRIA Entra e lo Spezia passa in vantaggio, ma da li in poi è uno dei pochi in casa Toro a impensierire la difesa spezzina. Spaventa Provedel con un diagonale potente che si perde di poco a lato, per poi essere protagonista in un paio di altre incursioni.

FLOP TORINO – BELOTTI Vero che torna da un infortunio e va aspettato, vero che con la Samp aveva segnato il centesimo gol e quindi era galvanizzato, ma oggi al Picco praticamente non la vede mai. Erlic lo sovrasta fisicamente e negli anticipi annichilendone ogni velleità.

Enrico Lazzeri

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti