Su: Maurizio Pastorino | Giù: Stefania Pucciarelli

SU
MAURIZIO POSTORINO
Primario di Oculistica a Sarzana

LE LISTE D’ATTESA
AZZERATE ENTRO L’ANNO

Accompagnato dal direttore generale dell’Asl Paolo Cavagnaro, il primario ha annunciato che entro la fine dell’anno saranno azzerate le liste d’attesa ad Oculistica. Una bella notizia per la Sanità spezzina oberata da più di 5 mila prestazioni rinviate a causa del Covid. Un arretrato da far tremar le vene e i polsi che si comincia, per fortuna, a smaltire. L’annuncio rappresenta anche una risposta ai comitati, i sindacati e i partiti che paventano l’impoverimento dell’offerta sanitaria in provincia per spianare la strada ai privati. Un pericolo evocato soprattutto per il San Bartolomeo di Sarzana dove ha sede la struttura di Oculistica. Vedremo se a questo annuncio ne seguiranno altri finalizzati a potenziare reparti e servizi dell’ospedale di Sarzana.

Il dott. Postorino può dare un’accelerazione alla produttività del reparto grazie un analizzatore del campo visivo di cui è stato dotato. Si tratta di uno strumento che serve a valutare la sensibilità retinica dell’occhio e sarà utilizzato nello screening, nella diagnosi e nel monitoraggio di specifiche patologie oculari come il glaucoma, le neuropatologie e le patologie retiniche. Il primario intende aumentare le prestazioni chirurgiche, in particolare gli interventi di cataratta, e garantire 26 posti settimanali per i campi visivi, prenotabili al Cup e 24 posti settimanali destinati a recuperare le liste d’attesa. Da Oculistica e dal suo giovane primario è arrivato un segnale importante. Ne aspettiamo altri.


GIU’
STEFANIA PUCCIARELLI
Senatore della Repubblica e sottosegretario alla Difesa

L’OMAGGIO A BOLSONARO
CON “BUD SPENCER” SALVINI

Ha partecipato a Pistoia, insieme al suo “Capitano” Salvini , alla commemorazione dei caduti brasiliani nella seconda guerra mondiale, presente Jair Bolsonaro, il discusso presidente brasiliano . La motivazione, non esplicitata, poteva anche essere nobile: rendere omaggio ai soldati sudamericani che contribuirono a liberare l’Italia dal nazifascismo. Ma il messaggio politico che quella presenza trasmetteva è stato giudicato da più parti imbarazzante. Perché imbarazzante è il personaggio Bolsonaro: nostalgico della dittatura militare, omofobo, misogino, nemico delle popolazioni indigene e amico dei deforestatori dell’Amazzonia, negazionista del Covid e ostile a qualsiasi misura di contenimento (600 mila i morti da virus in Brasile). Sarà denunciato all’Aia per genocidio degli indigeni e per crimini contro l’umanità proprio per aver declassato il virus a semplice “influenzina”.

Il premier Draghi lo aveva incontrato a Roma e s’era rifiutato di stringergli la mano e alla commemorazione di Pistoia, tra le tante assenze, c’erano anche quelle del sindaco (Fratelli d’Italia) e del vescovo. Il messaggio politico arrivato da Pistoia ha creato non poco imbarazzo anche nell’ala democratica ed europeista della Lega. Ma Stefania Pucciarelli ha fatto la sua scelta: lei sta con Matteo Salvini senza se e senza ma. Sta con Bud Spencer, come il ministro leghista Giorgetti, ha definito – per poi pentirsene – il suo segretario.

Renzo Raffaelli

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti