Due giovani volontari in servizio all’Ancos Confartigianato contro il disagio e le solitudini

LA SPEZIA – Anche quest’anno l’ANCoS, l’Associazione di promozione sociale di Confartigianato La Spezia è stata selezionata insieme ad altre 28 sedi nella campagna nazionale per il servizio civile.

Il progetto di quest’anno dal titolo “Cittadinanza attiva contro il disagio e le solitudini nei territori” si pone l’obiettivo di rendere le nostre città più accoglienti e più inclusive; una ‘comunità’ che grazie al coinvolgimento di “sentinelle sociali” sia capace di intercettare le solitudini e le fragilità nei territori. In questo quadro la sede ANCoS spezzina ospiterà due giovani volontari del servizio civile Martina Orlandazzi, 25 anni laureata Consulente del lavoro e delle relazioni aziendali e Simone Leotta, 23 anni laureando in Economia aziendale per svolgere un ruolo attivo in termini di orientamento, informazione, consulenza.

“Siamo molto contenti di ospitare due volontari – commenta Giuseppe Menchelli, direttore di Confartigianato – il servizio civile è un’esperienza bellissima soprattutto per chi ha appena finito le scuole superiori o gli studi universitari e non sa ancora quale strada intraprendere. I giovani poi sono il nostro futuro e ‘contaminano’ positivamente un ufficio con le loro idee e la loro vivacità”.

Il progetto ANCoS 2021 vedrà il coinvolgimento in qualità di operatori locali di progetto di Nicola Carozza e Gregorio Ravani che avranno il compito di seguire i volontari.

Martina Orlandazzi e Simone Leotta parteciperanno al percorso formativo a Roma e proseguiranno le attività di formazione alla Spezia. successivamente verrà da loro avviato un monitoraggio ed una mappatura delle realtà territoriali che mostrano l’emergere di solitudine, disagio ed emarginazione, soprattutto fra gli anziani.

Partendo da questi presupposti, e dall’osservazione dei dati disponibili a livello nazionale e locale, il progetto si propone di rendere le città più accoglienti e più inclusive; sperimentare nuove possibilità per fronteggiare vecchi e nuovi rischi sociali connessi alle solitudini degli anziani, ma anche di famiglie in condizioni di disagio e di giovani che si rinchiudono nelle loro case per le ragioni più disparate; la diffusione della cultura della difesa civile non violenta.

Per chi fosse interessato al Servizio Civile 2022 presso l’Ancos Confartigianato è possibile telefonare 0187286652-11.

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti