Camera di Commercio: attenzione alle richieste ingannevoli di pagamento

LA SPEZIA – La Camera di Commercio Riviere di Liguria rinnova l’invito alle imprese a fare attenzione a richieste di pagamento da parte di soggetti che non hanno niente a che fare con le Camere di Commercio. Si tratta di parecchi casi segnalati nei quali, tramite bollettino postale o attraverso vari tipi di moduli predisposti, viene richiesto il pagamento di somme relative a pubblicazione di annuari, iscrizioni in repertori, elenchi e registri, abbonamenti a riviste specializzate, nonché offerta di prestazioni assistenziali o previdenziali: si tratta di iniziative promosse da organismi privati che nulla hanno in a che fare con l’ente pubblico Camera di Commercio e per le quali non sussiste alcun obbligo di pagamento.

La Camera di Commercio ha dato evidenza sul proprio sito (http://www.rivlig.camcom.gov.it/IT/Page/t02/view_html?idp=1805) delle casistiche più frequenti di richieste ingannevoli di pagamento ricevute dalle imprese.

Si ricorda, infine, che il pagamento del diritto annuale va effettuato solo tramite il modello F24 o PagoPA: mai vengono recapitati bollettini al domicilio delle imprese per pagamenti in favore dell’ente camerale. Per quanto riguarda il diritto annuale, si segnala che collegandosi al sito https://dirittoannuale.camcom.it/ e utilizzando la funzione ‘calcola e paga’, si può calcolare quanto dovuto e anche pagare direttamente online.

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti