Fondi PNRR. Il Comune della Spezia ha già risposto a due bandi da oltre 20 milioni di euro

LA SPEZIA – In merito a questo affermato dal Consigliere Melley sui fondi del PNNR, l’Amministrazione Comunale precisa che i fondi del PNRR finalizzati agli investimenti degli enti locali sono attivati tramite decreti ministeriali attuativi delle missioni del Piano (6 missioni e 16 componenti attivate da 14 Ministeri e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri), l’Amministrazione conferma che il Comune della Spezia ha già risposto a due bandi finanziati con fondi PNRR e già presentati alla stampa nei mesi precedenti. 

Nello specifico, si tratta del bando del MIMS relativo al Programma Innovativo Qualità dell’Abitare (PINQUA) di cui è in attesa di copertura dell’investimento proposto per 15 Milioni di euro e del bando del Ministero dell’Interno relativo alla Rigenerazione Urbana sul quale sono state presentate 4 proposte di intervento per un totale di 7,5 Milioni di € destinati alla riqualificazione di strutture sportive, culturali e aree verdi cittadine.

Per quando riguarda bando del MIMS relativo al Programma Innovativo Qualità dell’Abitare (PINQUA),gli interventi proposti dal Comune sono i seguenti:

• Cohousing Fabiano e Melara: gli interventi prevedono la riqualificazione e trasformazione di due scuole primarie dismesse in strutture da destinare al co-housing. Si prevede di assegnare gli alloggi (25 in totale) a persone anziane e studenti/giovani coppie. L’obiettivo che si vuole perseguire è di stimolare forme di supporto e aiuto reciproco tra i coinquilini. Le due strutture rappresenteranno, inoltre, poli di aggregazione per i rispettivi quartieri, che presentano gravi carenze sul fronte della socialità, infatti si prevede la creazione di spazi comuni all’interno delle strutture fruibili da tutta la cittadinanza. Nel quartiere delle Pianazze si prevede anche il recupero di  un fondo commerciale da destinare a fini sociali

• Riqualificazione 83 appartamenti: ristrutturazione degli appartamenti sfitti destinati a ERP. Prevista anche la realizzazione di 11 ascensori in palazzi che ne sono sprovvisti

• Interventi su parchi e aree verdi: riqualificazione del parco dei Cigni e del parco 2 Giugno, molto frequentati dalla cittadinanza, ma scarsamente valorizzati anche in termini di attrezzature

• Connessioni pedonali/sicurezza: nelle aree interessate dagli interventi si prevede anche la riqualificazione/potenziamento dei percorsi pedonali (connessione AVG e Parco delle Mura) e ciclopedonali, nonché la riqualificazione delle fermate degli autobus e l’installazione di nuove videocamere di sorveglianza

Nello specifico,  questi i singoli interventi:

Interventi su residenzialità ERP diffusa

Appartamenti Arte e Comune

2.718.199,68 €

Abbattimento Barriere Architettoniche

Ascensori (11)

1.540.797,26 €

Interventi su residenzialità ERP diffusa

Fondo loc. Pianazze

143.267,57 €

Co Housing e Spazi per la Socialità

Fabiano ex Scuola elementare

3.057.972,91 €

Melara ex Scuola elementare

3.860.727,75 €

Aree Verdi

Area Verde Fabiano (Manutenzione e ripristini)

62.621,29 €

Parco del 2 Giugno

1.651.937,71 €

Parco dei Cigni

372.016,42 €

Sicurezza

Videocamere (Pianazze + Fabiano)

250.485,16 €

Spazi Stradali

Fermata Bus – Area verde Fabiano

8.140,77 €

Fermata Bus – Parco del 2 Giugno

118.980,45 €

Fermata Bus – Parco dei Cigni

8.140,77 €

Dossi e fermate Bus (quartieri residenziali)

616.193,49 €

Ciclopedonalità

Marciapiedi e Ciclopedonali

250.485,16 €

Beni storico culturali ambientali

Connessione Parco del 2 Giugno con Parco delle Mura (illuminazione e videosorveglianza)

89.548,44 €

Connessione Melara con AVG (Alta Via del Golfo)

250.485,16

Per quando riguarda il Bando Rigenerazione urbana, gli interventi proposti dal Comune sono i seguenti:

Progetto di realizzazione nuova palestra Istituto scolastico comprensivo n° 7 Scuola Media Fontana

Realizzazione di una nuova palestra con struttura in legno lamellare e copertura con tensostruttura avente dimensioni in pianta di circa 45×25 metri dotata di idonei spogliatoi ed impianti. La copertura della palestra potrà essere utilizzata anche per l’installazione di pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica con sistemi di accumulo che andrebbero ad alimentare gli impianti sia elettrici che termici della palestra abbattendo in maniera consistente il consumo di energia elettrica e gas con grande beneficio per l’ambiente. Contributo richiesto € 1.750.000,00

Progetto di realizzazione nuova palestra presso Palasport Mariotti

Realizzazione di una nuova palestra con struttura in legno lamellare e copertura con tensostruttura avente dimensioni in pianta di circa 45×25 metri dotata di idonei spogliatoi ed impianti. La copertura della palestra potrà essere utilizzata anche per l’installazione di pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica con sistemi di accumulo che andrebbero ad alimentare gli impianti sia elettrici che termici della palestra abbattendo in maniera consistente il consumo di energia elettrica e gas con grande beneficio per l’ambiente. Contributo richiesto € 1.750.000,00

Progetto di Sistemazione Aree nella Borgata di Cadimare

Rifunzionalizzazione, recupero e valorizzazione di alcune aree pubbliche al fine di renderle fruibili e utilizzabili dalla cittadinanza. Gli interventi si concentreranno nelle aree fronte mare e comprenderanno il rifacimento dei giardini pubblici, la realizzazione di un nuovo impianto di illuminazione e videosorveglianza, realizzazione impianto smaltimento acque superficiali, realizzazione parcheggi, realizzazione immobili pluriuso per associazioni e cittadinanza e rifacimento arredo urbano. Contributo richiesto € 1.987.887,33 (Costo complessivo € 2.050.000,00)

Progetto di ampliamento biblioteca civica P.M. Beghi

Rifunzionalizzazione della parte Est del capannone dello spazio Ex Fitram adiacente alla biblioteca Beghi, in modo tale da renderlo funzionale alla biblioteca stessa. Prevista la realizzazione di spazi per ufficio/amministrazione dei servizi bibliotecari al piano superiore, spazi per lettura e studio in volume a doppia altezza con soppalchi e al piano terra una ampia caffetteria/Bar a servizio della Biblioteca e del quartiere. Il resto del capannone, lasciato libero, potrà essere utilizzato per mostre ed eventi culturali organizzati dalla biblioteca stessa. Contributo richiesto € 1.950.000,00

Di prossima uscita ministeriali saranno bandi per la riqualificazione e messa in sicurezza di asili e scuole. Ulteriori bandi verranno attivati dai ministeri competenti sul fronte dell’efficientamento e l’accessibilità delle strutture culturali e per il supporto alle fasce deboli. L’Amministrazione sta già valutando attraverso assessorati e servizi competenti gli interventi prioritari su cui richiedere i contributi PNRR.

La struttura è già informata e formata adeguatamente per attivare e gestire in maniera efficiente tutte le risorse disponibili e necessarie a cogliere le opportunità del PNRR (ricordiamo che i termini dei fondi PNRR sono stringenti con interventi chiusi al 2026), confidando nelle previste azioni di rafforzamento amministrativo e semplificazione che il Governo dovrà mettere in campo anche attraverso opportune riforme.

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti