HOCKEY | Serie A2: Gamma Innovation corsaro a Camaiore dopo una gara piena di emozioni

SARZANA – Vittoria sofferta del farm team dell’ Hockey Sarzana  che si impone con il risultato di 4 a 3 sulla difficile pista di Camaiore, dimostrando un grande carattere, nonostante la giovanissima età del roster rossonero, se si toglie Mirko Bertolucci e Matteo Pistelli, e una crescita costante dal punto di vista tecnico e di squadra. Con la doppietta di Mirko Bertolucci, che a 49 anni è il trascinatore della formazione di Giovanni Berretta, la doppietta del gioiellino Matteo Cardella e con Thomas Mechini tra i pali che sfoggia una prestazione da veterano, i rossoneri mettono a segno un successo importantissimo, tre punti strameritati contro un avversario non certo agevole e in un clima infuocato. (nella foto l’esultanza negli spogliatoi della squadra a fine partita).

ROTELLISTICA CAMAIORE – GAMMA INNOVATION H.SARZANA = 3-4 (3-3, 0-1)

ROTELLISTICA CAMAIORE: Bandieri (Venè), Brunelli E (C), Milani, Pardini, Mattugini N – Benedetti, Antonelli, Raffaelli M, Tirinnanzi.– Allenatore Elia Guidi

GAMMA INNOVATION H.SARZANA: Mechini, Pistelli (C), CArdella, Cinquini Ern, Bertolucci M – Pezzini, Marchetti, Angeletti, Lavagetti, Andreoni – Allenatore: Giovanni Beretta

Marcatori: 1t: 6’44” Bertolucci (M) (S), 11’31” Pardini (C), 13’06” Milani (tir.dir) (C), 13’15” Cardella (S), 19’48” Cardella (S),21’26” Milani (C) – 2t: 12’10” Bertolucci M (S)

Espulsioni: 1t: 5’51” Pardini (2′) (C), 21’25” Pistelli (2′) (S) – 2t: 15’41” Cardella (2′) (S), 23’56” Mattuggini(2′) (C)

Arbitro: Andrea Davoli di Modena

Vittoria sofferta del farm team dell’ Hockey Sarzana  che si impone con il risultato di 4 a 3 sulla difficile pista di Camaiore, dimostrando un grande carattere, nonostante la giovanissima età del roster rossonero, se si toglie Mirko Bertolucci e Matteo Pistelli, e una crescita costante dal punto di vista tecnico e di squadra. Con la doppietta di Mirko Bertolucci, che a 49 anni è il trascinatore della formazione di Giovanni Berretta, la doppietta del gioiellino Matteo Cardella e con Thomas Mechini tra i pali che sfoggia una prestazione da veterano, i rossoneri mettono a segno un successo importantissimo, tre punti strameritati contro un avversario non certo agevole e in un clima infuocato.

Il Presidente Corona non sta più nella pelle nel dopo partita: “Ci credevo, avevo visto i ragazzi in palla nella gara di esordio contro il Grosseto, sono veramente soddisfatto per i tre punti conquistati questa sera, abbiamo messo alle spalle momenti difficili, dando una prova di grande maturità. Questa sera dopo che i locali si sono portati sul 3 a 3 alla fine del primo tempo o ancora quando siamo rimasti in inferiorità numerica  e noi con soli tre uomini in pista per l’espulsione di Cardella nel secondo tempo – continua il Presidente – non ci siamo disuniti, avremmo potuto essere travolti dalla formazione del Camaiore  che sono una  buona  squadra, oltretutto sospinti da un pubblico numeroso e caloroso. Anche in questa gara di serie A2, come in altre occasioni in serie A1 in questo campionato, ha vinto il gruppo, perchè se non hai un grande gruppo non si vince a Camaiore. Dobbiamo continuare a lavorare a testa bassa, ora dobbiamo crederci, dobbiamo provare a conquistare la vittoria nella sfida al vertice contro la super favorita Castiglione domenica prossima al Vecchio Mercato.”

Ma veniamo alla cronaca della gara: mister Elia Guidi si presenta al Pardini Sporting Center orfano dell’ex Alessandro Ungari e schiera il suo starting-five titolare con capitan Brunelli e Pardini assieme alla coppia d’attacco composta dal bassanese Milani e Mattuggini con Bandieri a difesa della porta e a disposizione il Raffaelli, Antonelli, Benedetti, Tirrinanzi e il secondo portiere Venè. Giovanni Berretta risponde con Mechini, Bertolucci, Pistelli, Cardella, Cinquini. Il gol capolavoro di Mirko Bertolucci  realizzato a metà ripresa consente al Sarzana di battere la Rotellistica Camaiore per 4 a 3. Il match si apre con il vantaggio dei rossoneri che dopo 6’,44” passano in vantaggio grazie alla superiorità numerica conseguente all’espulsione di Pardini che manda Bertolucci al tiro libero, ma la sua conclusione termina alta sulla traversa, però  lo stesso Bertolucci  si rifa subito dell’errore con una conclusione da fuori area che coglie il sette alla destra di Bandieri. All’ 11’,31” il Camaiore pareggia al termine di una splendida azione di contropiede finalizzata da Pardini. Al 13’, 06” vantaggio dei padroni di casa tiro diretto senza cartellino blu concesso dall’arbitro Davoli, si incarica della battuta Milani che fa secco Mechini e porta in vantaggio i padroni di casa. Passano appena nove secondi e Matteo Cardella si inventa una rete da cineteca, taglia la pista in diagonale e lascia partire un fendente che toglie la ragnatela dal sette alla destra di Bandieri. Lo stesso Cardella al 19’48” con  una rasoiata da limite dell’area sorprende Bandieri e porta in vantaggio i rossoneri. Ma il Camaiore non demorde e un ingenuità di Pistelli che aggancia Mattuggini a tre minuti dal termine della prima frazione manda Milani al tiro libero, l’attaccante Bassanese non lascia scampo a Mechini portando il parziale sul 3 a 3. Il suono della sirena chiude la prima frazione di gioco con il punteggio di 3 a 3. Nel secondo tempo è tutta un’altra partita, le squadre si studiano , poi a metà ripresa un lampo di classe di Mirko Bertolucci illumina l’inerzia della gara, il fuoriclasse Viareggino si beve tutta la difesa del Camaiore, fa sedere Bandieri e porta in vantaggio i rossoneri. Il Camaiore ha due grosse occasioni per pareggiare: la prima quando Cardella al 4’,41” finisce in panca puniti e manda ancora Milani alla battuta della punizione di prima;  Mechini è strepitoso, para il tiro e poi si esalta nel susseguente power-play ma al 3’,31” dal termine l’arbitro concede un generosissimo rigore ai padroni di casa ma ci pensa ancora un super Mechini a parare la conclusione di Pardini. Poi nei secondi finali è Mattuggini a finire in panca puniti ma il tiro di prima battuto da Bertolucci viene parato da Bandieri. Il suono della sirena finale è una liberazione e sancisce la vittoria dei ragazzi di mister Berretta. Da segnalare l’esordio di Alessio Lavagetti under 17 che ha da poco compiuto 14 anni. Prossimo incontro

Domenica 14 Novembre alle ore 18,00 al Centro Polivalente contro il Castiglione anche lui a punteggio pieno in testa alla classifica

Social

180FansMi piace

Pubblicità

Articoli più visti